Varzi. Due maestre di asili nido (una era anche titolare della struttura) sono state arrestate il Lombardia con la pesante accusa di maltrattamenti ai danni di bambini. Il caso più clamoroso è quello di Varzi, comune in provincia di Pavia: una maestra, che risulta come proprietaria della struttura, è stata arrestata dopo le indagini condotte dalla Guardia di finanza locale per maltrattamenti sui minori che normalmente frequentano la struttura.

Denunciate due collaboratrici della donna sospettate di “abuso dei mezzi di correzione nei confronti di minori”. Tutto è cominciato qualche mese fa, quando in paese si sono diffuse le voci di un comportamento anomalo da parte di quelle maestre e in particolare di una.

Così gli investigatori hanno montato di nascosto una serie id telecamere, documentando le ripetute violenze di ogni tipo, dalle spinte schiaffi fino a quelle psicologiche su bambini che vanno dai 12 mesi ai 3 anni.
Raccolte tutte le prove, la donna cinquantenne è stata sottoposta a custodia cautelare domiciliare . L’altro caso a Cernobbio, sul Lago di Como. Qui i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti di una donna di 58 anni. La maestra è accusata per diversi episodi di condotte violente nei confronti di bambini che hanno tra i 3 e i 18 mesi e il reato ipotizzato è quello di “maltrattamenti contro familiari o conviventi aggravato”. Adesso è ai domiciliari ma chiaramente non può avvicinarsi ai piccoli alunni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.