Usciti dalle superiori la maggior parte di noi si appresta ad entrare in quegli anni che dovrebbero diventare, col tempo, il periodo più bello mai vissuto.

Ci sono cose, però, che chi non ha vissuto l’ambiente universitario a suo tempo, non conosce e non può capire.

Facciamo una breve lista:

  • È facile, quando ci si ritrova in una nuova (a volte grande) città, perdere la retta via. Non sempre riusciamo a distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, e la lista delle priorità non sempre è come dovrebbe essere.
  • Essere lontani da casa ha i suoi lati positivi, ma anche quelli negativi. Se qualcosa non va come dovrebbe non abbiamo il conforto di famigliari sempre pronti a darci una spalla su cui piangere.
  • Ci sono facoltà in cui il ruolo della donna non è ancora rispettato come dovrebbe, dove si pensa che solo gli uomini siano capaci. Indovinate un po’ di che facoltà stiamo parlando.
  • Si può studiare mesi per un esame e poi trovare quel professore che non è ancora ben chiaro che problemi abbia e che decide di bocciarti un’infinità di volte. Così finisci fuoricorso di anni per quell’ultimo maledetto esame.
  • La maggior parte delle persone, dopo pochi anni dentro l’ambiente universitario, mette su qualche chilo e trascura la sua salute fisica, entrando dentro il meccanismo del “l’importante è lo studio, tutto il resto può aspettare“.
  • Scrivono “Laurea Triennale” e “Laurea Biennale” ma alla fine tutti sappiamo che gli anni in cui la maggior parte degli studenti impiegano a laurearsi sono di più (a volte molti di più).
  • In definitiva, l’importante è che ogni mattina durante il periodo universitario, come sorge il sole,  non importa che tu sia uno studente di ingegneria o di biologia, l’importante è che cominci a studiare.

Colgo l’occasione per fare un grande in bocca al lupo a tutti gli studenti che, come me, ogni mattina si alzano e sanno che dovranno studiare più di tutti gli altri studenti o verranno bocciati e… non si laureeranno mai.

 

Caterina Perilli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.