Nato prematuro, oggi festeggia il suo compleanno

I medici gli avevano consigliato di staccare la spina: Lucas, nato gravemente prematuro, non sarebbe sopravvissuto se non con gravi disabilità. Ma Sylvia Moore, 30 anni, e suo marito Tom, 33 di Rugby, Warwickshire, in Inghilterra, hanno detto no.

Non si sono arresi, hanno lottato insieme al frutto del loro amore e hanno vinto la loro personale battaglia: Lucas ha compiuto il suo primo anno di vita.

Vedendolo oggi nessuno si aspetterebbe un passato così difficile: alla nascita pesava appena 520 grammi e per i primi sei minuti dopo il parto si è pensato fosse nato morto. Lucas aveva ripreso a respirare, ma i suoi problemi di salute erano gravissimi: aveva un’emorragia al cervello e un buco nel cuore.

Il piccolo, a detta dei medici del Coventry University Hospital, aveva altissime probabilità di essere disabile e il 99% di possibilità di avere una paralisi cerebrale. Per questo motivo consigliarono ai genitori di staccare la spina. Ma Sylvia e Tom si rifiutarono.

Sono stati accanto a Lucas nei 109 giorni di terapia intensiva, dopo i quali sono riusciti finalmente a portarlo a casa. Oggi sono al suo fianco mentre spegne la prima candelina.

“Mio figlio è un combattente – ha detto la mamma del bimbo – e noi gli staremo sempre accanto.”

Le difficoltà attraversate sembrano ormai un lontano ricordo. Adesso c’è solo una famiglia desiderosa di vivere tanti momenti felici insieme.

Tanti auguri di buon compleanno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.