CONDIVIDI

Non si può essere sempre sulla cresta dell’onda e Luca Dorigo, ex tronista dello show Uomini e Donne condotto da Maria De Filippi, ha finalmente iniziato a capirlo e pian piano sta rimettendo i piedi per terra. 

In un’intervista al settimanale Di Più racconta la sua esperienza:

“Ero arrivato a guadagnare fino a trentamila euro al mese con le serate, sessanta milioni di lire. Venivo ingaggiato e pagato solo per il fatto di essere nei locali, bere qualcosa, sorridere, firmare qualche autografo. E tutte le donne erano ai miei piedi. Insomma, mi sentivo una stella del mondo dello spettacolo e mi lasciavo cullare da questa nuova vita facile in cui ottenevo ogni cosa senza il minimo sforzo… Facevo lo “sparone”. Mi ero montato la testa. Soldi e popolarità mi facevano sentire onnipotente. Spendevo tutto quello che guadagnavo tra cene, vestiti firmati e viaggi all’estero. Di quei trecentomila o quattrocentomila euro intascati negli anni d’oro, pari a seicento o ottocento milioni di lire, ho messo da parte davvero poco. Al domani non ci pensavo proprio vivevo il presente, che era bellissimo. E siccome chi mi circondava all’epoca non aveva denaro, offrivo io.”

Il nostro Luca però è finalmente riuscito a dare uno sguardo al suo futuro ed ha iniziato a preoccuparsi delle sue finanze e del suo avvenire, continua affermando ciò:

“A un certo punto ho detto basta a quella vita senza progettualità. E lo devo a chi mi ha fatto ragionare per bene. I miei amici di un tempo, quelli di Jesolo. << Luca, apri gli occhi>>, mi dicevano. <<Guarda che le persone con le quali ti accompagni ti stanno solo sfruttando. E tu non sei più il ragazzo semplice che conoscevamo>>. Avevano ragione loro. E le loro paternali influirono anche sulla decisione che stavo maturando: quella di lasciare il programma… volevo qualcosa di più. Volevo diventare magari il conduttore di un programma di reportage all’estero oppure di una trasmissione musicale. Una trasmissione, insomma, che fosse nelle mie corde. Non volevo essere ricordato solo come “tronista”. Questo non vuol dire che disdegni il percorso che ho fatto: a Uomini e donne devo moltissimo. Ho anche imboccato una strada più spirituale: ho capito che conta più l’essere che l’avere. Quando il mio conto in banca si è prosciugato, ho fatto l’unica cosa che ho sempre fatto: rimboccarmi le maniche. La vita mi ha insegnato la concretezza. So che per tutte le cose c’è un inizio e una fine.

Insomma, alla fine Luca Dorigo è riuscito a voltare pagina, a non essere ciò che tanti hanno visto in lui seduto su quella sedia rossa, la personificazione dell’estetica e della superficialità. In Luca, un ragazzo come tanti che si è ritrovato a vivere un’esperienza da sogno, c’è di più di un paio di pantaloni firmati e uno sguardo accattivante.

Negli ultimi anni nella sua vita sono cambiate tante e tante cose, ora sono quattro anni che gira in discoteca come Deejay e recita quando gliene capita l’occasione. Sa sfruttare ciò che la vita gli offre, senza sputare mai nel piatto in cui mangia o ha mangiato.

Non possiamo che augurare il meglio a questo ragazzo che ce la sta mettendo tutto per dimostrare agli altri ma soprattutto a sè stesso che è in grado di farcela, che non importa se sei seduto su un trono o per terra, l’importante è ciò che hai dentro.

Caterina Perilli

15 COMMENTI

  1. It’s my opinion that a foreclosure can have a important effect on the debtor’s life. Mortgage foreclosures can have a Several to 10 years negative affect on a debtor’s credit report. Any borrower who has applied for a mortgage or virtually any loans for that matter, knows that the actual worse credit rating is definitely, the more complicated it is to obtain a decent mortgage. In addition, it can affect the borrower’s power to find a decent place to let or hire, if that will become the alternative property solution. Thanks for your blog post.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.