CONDIVIDI

Omicidio Loris: è stato pianificato

Premeditazione: è questo il tassello aggiunto nelle ultime ore sul caso Loris, il bambino di otto anni ucciso lo scorso 29 ottobre.

Secondo i magistrati e gli inquirenti, Veronica Panarello, la madre del piccolo, non avrebbe agito in un momento d’ira ma avrebbe pianificato l’omicidio.

La donna, infatti, sarebbe stata ripresa da una delle tante telecamere di sorveglianza mentre imbocca la stradina che porta al Mulino Vecchio, intorno alle 8.32, prima di portare il figlio più piccolo a scuola. Dopo tre minuti, eccola dirigersi verso la Ludoteca dove ha lasciato il fratellino di Loris.

“Probabilmente – sostengono gli inquirenti – Veronica Panarello era andata al Mulino Vecchio per andare a fare un sopralluogo, per vedere se il posto era sicuro per poter occultare il cadavere di Loris che è stato ucciso poco dopo.”

Lei ha sempre negato di conoscere la zona di Mulino Vecchio, una delle sue tante bugie.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.