CONDIVIDI

Tregua per Tripoli

Grazie all’inviato speciale dell’Onu in Libia, finalmente a Tripoli è stato raggiunto un accordo per il cessate il fuoco; che ha posto fine a tutte le ostilità. 

Questo è un grande passo avanti per la Libia, perché grazie a questo accordo i civili potranno essere protetti, e  si potrà anche riaprire l’aeroporto di Mitiga.  

È questo che l’Unsmil scrive in un tweet sintetizzando l’intesa raggiunta tra le forze armate. Un’intesa che però non punta a risolvere tutti i problemi legati alla sicurezza di Tripoli; ma che invece cerca un accordo quadro, sul modo di iniziare ad affrontare codeste questioni.Sono queste le parole che si leggono in un altro tweet. 

Se la tregua reggerà ci sarà un nuovo incontro ONU

Nel testo di intesa rilanciato dai siti Al-Ahrar e Alwasat, si legge che: ” “Se tutte le parti daranno prova di un vero e totale rispetto del cessate il fuoco, le Nazioni unite terranno un’altra riunione per esaminare i preparativi di sicurezza della capitale”. 

A palazzo Chigi si lavora per la conferenza di novembre

 Intanto in Italia, il premier Conte ha convocato a palazzo Chigi un vertice sulla Libia e i migranti assieme a Matteo Renzi, al ministro degli esteri Enzo Moavero Milanesi e al ministro della difesa Elisabetta Trenta.

Salvini afferma di essere disponibile a correre qualche rischio e tornare presto in Libia, e il ministro degli esteri è pronto a riferire in parlamento. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.