CONDIVIDI

Usci con la collezione primavera estate 2013 e fu subito polemica. Stiamo parlando della  Levi’s , l’azienda storica di jeans che lancio una provocazione  ecologica . Dalle bottiglie di birra, soda e acqua…ai jeans.

Ogni prodotto infatti sarà composto al  20% di materiale riciclato, oppure, una quantità di bottiglie pari al peso di 12-20 oz. Sono state utilizzate oltre 3,5 milioni di bottiglie riciclate per realizzare tutta la linea spring/summer, che da febbraio 2013 sono stati venduti in tutti gli store del mondo.

I rifiuti arrivano dagli Stati Uniti, dove i partner dell’azienda raccolgono la plastica nell’ambito dei programmi di riciclaggio municipali trasformandoli poi in fibre di poliestere. Il filamento si incontra con il cotone e viene poi tessuto con il tradizionale filo di cotone, ed ecco fatto il nostro jeans.

Già nel 2009 Levi Strauss lanciò la campagna ”A Care Tag for our Planet”, per educare al lavaggio con un basso impatto ambientale. Poi “Water Less”, una tecnica per ridurre il consumo d’acqua fino al 96% durante la lavorazione di alcuni modelli. 

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.