CONDIVIDI
ong

Dopo le dichiarazioni del Vice Presidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio e del procuratore Zuccaro continua la polemica sui rapporti tra Ong e scafisti del Mediterraneo. A infiammare ancora di più la situazione già grave di suo ci pensa un dossier di Frontex, i cui dettagli sono stati riportati da alcuni organi di stampa, che riporta un fatto molto importante.

Quale di preciso? Che molte delle imbarcazioni coinvolte nei salvataggi del 2017 sono state individuate direttamente dalle Ong e solo in seguito è stata avvisata la guardia costiera.

Il dossier di Frontex documento riservato datato 10 aprile

Il dossier di Frontex che accusa le Ong è un documento riservato datato 10 aprile e riporta le testimonianze di diversi migranti, che raccontano di contatti e telefonate tra gli scafisti e le navi che poi li hanno portati sulla terra ferma, salvandoli.

Questi dati e lo spegnimento dei transponder delle navi nel momento in cui vengono rintracciati i barconi porterebbero a un’unica conclusione: sono le imbarcazioni delle organizzazioni non governative ad andare a cercare i migranti prima che questi chiedano aiuto.

Nel rapporto di Frontex si parla in particolare di otto navi e delle relative organizzazioni non governative. Tra queste è possibile ricordare Sea Watch, Aquarius di Sos Mediterraneo, Medici Senza Frontiere di Gibilterra e diverse altre. Gli analisti che hanno redatto il rapporto si sono concentrati in particolare sul periodo compreso tra il 13 e il 27 marzo, monitorando le rotte libiche.

Hanno utilizzato anche, come sopra ricordato, i dati degli interrogatori ad alcuni dei migranti appena sbarcati. Nel dossier si contestano anche le modalità di salvataggio, affermando che in alcuni casi interferisce con la ricerca degli scafisti, che si mescolano agli altri naufraghi.

Le organizzazioni hanno liquidato questi contenuti come “infamia”, affermando che i loro obiettivi sono concentrati esclusivamente sull’aspetto umanitario.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.