CONDIVIDI

Le Iene è un programma di intrattenimento e informazione targato Mediaset. Va in onda dal 1997 e in tutti questi anni ha sempre registrato un alto indice di ascolti. Le caratteristiche che contraddistinguono questo programma sono la sua veste fuori dagli schemi, il suo stile irriverente e satirico. Perfetto mix tra temi curiosi e inchieste giornalistiche di un certo spessore, che mirano ad approfondire notizie d’attualità ma anche portare a galla questioni rimaste nell’ombra. Il nome nasce dall’omonimo film di Quentin Tarantino ma i riferimenti a quella pellicola cinematografica sono davvero pochi, come il modo di vestire dei presentatori e degli inviati e il logo del programma.

I conduttori

In questi anni al timone de le Iene si sono susseguiti vari presentatori. Tra i più longevi c’è Simona Ventura, rimasta al comando dal 1997 fino all’edizione inverno-primavera del 2001. Al suo fianco si sono alternati vari personaggi, come Beppe Quintale, Dario Cassini, Fabio Volo, Andrea Pellizzari e Teo Mammucari. Dopo la Ventura, la donna in casa Iene è stata Alessia Marcuzzi, dall’autunno del 2001 al 2003, per poi tornare nel 2004 e rimanere per altre due stagioni. Con lei hanno presentato: Luca e Paolo, Claudio Bisio ed Enrico Bertolino. Nel 2004 la conduzione è stata affidata al duo Luca e Paolo, affiancati da vari personaggi che si sono alternati di mese in mese: Afef , Luciana Littizzetto e Daria Bignardi, Alessia Marcuzzi insieme a Mago Forest e la Gialappa’s Band e poi di nuovo con la Marcuzzi ma in seconda serata. Nel 2005 c’è stata Luciana Littizzetto con Luca e Paolo, che hanno affiancato anche Cristina Chiabotto nel 2006 e Ilary Blasi dal 2007 al 2008, e di nuovo dal 2009 al 2011. Nella stagione ora in corso, al fianco di Ilary Blasi troviamo Teo Mammucari e la Gialappa’s Band.

Il caso Sofia

Si è diffusa poche ore fa la notizia che la piccola Sofia potrà portare avanti le sue cure. Il caso della piccola di tre anni e mezzo affetta da una grave malattia neurodegenerativa è stato al centro della cronaca nelle ultime settimane, e sono state proprio le Iene a portare il caso all’attenzione di tutti, affiancandosi ai genitori della bimba in questa battaglia. Il papà e la mamma di Sofia si erano rivolti al programma per fare in modo che la piccola potesse continuare le cure con le cellule staminali, bloccate dopo una prima infusione perché ritenute, nonostante i miglioramenti, “potenzialmente pericolose”. Grazie ai servizi de Le iene con l’inviato Giulio Golia e l’enorme movimentazione pubblica, Sofia era riuscita a ottenere una seconda infusione, per poi subire, però, un nuovo stop delle cure.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, il caso sembrerebbe essersi sbloccato nei migliori dei modi: il giudice di Livorno, Francesca Sbrana, ha accolto il ricorso dei genitori di Sofia, la piccola potrà a portare a termine la cura. “Il giudice – dice la madre Caterina – si è pronunciata velocemente sul nostro ricorso, accogliendolo. Il provvedimento ha effetto immediato, e chiarisce che Sofia dovrà effettuare entro i tempi terapeutici previsti la prossima infusione.” Martedì 2 aprile ci sarà il confronto delle parti davanti al giudice, cioè si discuterà il merito del ricorso “Ma già con questo pronunciamento – continua la mamma – il giudice ha autorizzato il prelievo di cellule a cui io sarò sottoposta nei prossimi giorni per preparare le nuove infusioni per Sofia e, quindi, il completamento del ciclo di cure.”

 

le-iene

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.