Lavoro in coppia: meglio gli uomini

Che tra donne e uomini ci siano differenze è un fatto ormai assodato, ma sempre nuovi studi affrontano i risvolti di questa diversità nella vita di tutti i giorni.

Un recente studio effettuato presso la Stanford University School of Medicine ha messo in evidenza che davanti a un problema che deve essere risolto attraverso la cooperazione con gli altri, uomini e donne affrontano il compito in modo diverso. La cooperazione in una coppia di uomini funziona meglio rispetto a una coppia di donne.

I ricercatori della Stanford hanno chiesto a 222 volontari di collaborare tra loro, monitorando l’attività cerebrale tramite una tecnica chiamata hyperscanning, che permette di registrare contemporaneamente l’attività cerebrale di due persone mentre interagiscono. Le varie coppie, formate da due maschi, due femmine o da un maschio e da una femmina sono state posizionate davanti a un pc ed è stato chiesto loro di premere un pulsante ogni volta che un cerchio sul monitor cambiava colore. L’obiettivo era valutare quali coppie premevano il tasto contemporaneamente.

I risultati migliori sono stati registrati nelle coppie dello stesso sesso, in particolare da quelle formate da due uomini, le quali hanno così dimostrato alti livelli di “coerenza intercerebrale”. Nelle coppie formate da un uomo e una donna, invece, la sincronizzazione risultava minore ma comunque non lontana rispetto alle coppie maschili.

Come spiegato da Joseph Baker, uno dei principali autori della ricerca, lo studio è solo esplorativo “non analizza la cooperazione in tutte le sue manifestazioni”.

lavoro coppia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.