CONDIVIDI

La musica triste non ha solo effetti negativi

musica 2

Solitamente si tende a mettere in rapporto la musica triste con uno stato d’animo negativo e la musica allegra con emozioni positive. In realtà, come rivela uno studio condotto dalla Tokio University, una melodia considerata triste non sempre evoca sensazioni negative.

Lo studio

Il professor Ai Kawakami e colleghi della Tokyo University of the Arts, in collaborazione con il RIKEN Brain Science Institute, hanno sottoposto 44 volontari (musicisti e persone normali) all’ascolto di due brani differenti, uno allegro e l’altro triste. È stato poi chiesto loro di descrivere e votare con un insieme di parole chiave la loro percezione della musica e il proprio stato d’animo. Tra i brani scelti vi erano La Separazione in Fa minore di Glinka, l’Etude Op. 14 Sur mer in Sol minore di Felix Blumenfeld e il Concerto in Sol maggiore – Allegro di Granados. I pezzi sono stati fatti suonare anche in chiave minore o maggiore, a seconda dei casi, al fine di valutare meglio l’impatto della musica sugli ascoltatori.

I risultati

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Frontiers in Psychology, ha dimostrato che in linea generale la musica triste provoca sensazioni negative, ma non sempre è così. In alcuni soggetti, infatti, questo tipo di melodia è in grado di suscitare emozioni romantiche, quindi con un effetto positivo e di rilassamento. Questo risultato ha riguardato sia i volontari musicisti che i semplici ascoltatori, perciò non dipende dalla propria formazione musicale.

musica

Conclusione

Questa ricerca ha sfatato una credenza assai diffusa: non sempre la musica triste peggiora il nostro stato d’animo, la percezione di essa muta da persona a persona e in alcune può avere effetti benefici, stimolare pensieri positivi e fantasticherie romantiche, contribuendo a migliorare l’umore.

La vera musica

Al di là della concezione di brani tristi o allegri, è la vera musica, le belle melodie ad avere un impatto ancora più forte sul nostro stato d’animo. I suoni armonici possono avere un effetto benefico su di noi, la musica dissonante (l’hard rock, l’heavy metal e certa musica da discoteca), invece, possono provocare sensazioni negative, alterando il nostro equilibrio psico-fisico.

musica1

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.