corea del nord

Secondo un’analisi del Wall Stree Journal, i missili della Corea del Nord possono abbattere gli aerei USA.

Missili in grado di abbattere jet a lunga distanza

L’analisi del Wall Street Journal che sta suscitando tanto scalpore ricorda che Pyongyang, dal 2010, dispone di missili in grado di abbattere jet anche a distanze molto lunghe. Si parla infatti di più di 150 km.

Secondo questi rumors, le batterie di missili di Kim sarebbero in grado di abbattere anche il B-1B Lancers, il bombardiere strategico che ha scortato due caccia sorvolando, nella giornata di sabato scorso, il limite estremo delle coste della capitale nordcoreana.

Grazie a questo arsenale, la Corea del Nord sarebbe in grado di abbattere missili ben oltre i 22 km del suo spazio aereo nazionale.

In caso, però, non si avrebbe a che fare con il primo tentativo di abbattere un volo USA da parte della Corea del Nord. Ci sono infatti alcuni precedenti. Nella situazione meno grave, nel 1994, è stato abbattuto un elicottero che aveva sconfinato.

In piena guerra fredda, per la precisione nel 1969, ha avuto luogo l’episodio più grave tra tutti. Un Mig 21, di fabbricazione russa, abbattè un aereo spia USA nel Mar del Giappone.

Si trattava di un quadrimotore, che precipitò a poco più di 160 km dalla costa nordcoreana. A bordo c’erano 31 militari che persero la vita.

Allora, il presidente Nixon preferì non rispondere. Le cose oggi sono molto diverse. Alla Casa Bianca c’è Donald Trump, i cui rapporti con il Paese asiatico sono molto tesi.

In una conferenza stampa alla Casa Bianca ha infatti affermato che gli USA sono pronti all’opzione peggiore, ossia l’intervento militare.

Della crisi con la Corea del Nord sta discutendo in questi giorni anche il suo segretario di Stato, che si trova in visita ufficiale in Cina fino a sabato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.