CONDIVIDI

Una lite cominciata in tv e via social, ma che finirà in tribunale. Perché il noto critico musicale Dario Salvatori ha deciso di querelare J-Ax alla Procura di Roma per diffamazione, istigazione a delinquere e minaccia.

Tutto è cominciato a fine maggio quando Salvatori, noto per i suoi look eccentrici e i giudizi a volte taglienti, ospite del programma ‘Le amiche del sabato’ su Rai 1 ha detto la sua in merito ai cantanti che fanno i giudici nei talent musicali: “Se non ci fossero questi talent show, la loro carriera andrebbe a rotoli”. In più aveva puntato il dito sul fatto che invece i partecipanti spesso sono destinati ad una carriera breve e precaria.

Un pensiero condivisibile o meno, ma che al rapper milanese reduce dall’esperienza a ‘The Voice’ non è andato giù. Così a stretto giro gli ha risposto con un lungo messaggio su Facebook. L’attacco è già pesante: “È solo grazie a Google se so quale faccia abbia Salvatori”, un personaggio che secondo J Ax sembra “un tizio vestito da vaccaro del Texas, completo di cravattino e scarpe a punta e una camicia che sembra uno di quei test che ti fanno da bambino per scoprire se sei daltonico. Una via di mezzo fra Boss Hogg di Hazzard e un poser qualsiasi che si veste da vaccaro del Texas in trip da peyote senza aver mai avuto un callo sulla mano in vita sua”. Ma è andato anche oltre, apostrofando Salvatori come “zombie che siede su Rai 1” e “morto di fuffa. Per la prima volta, però, ho trovato un’utilità alla fuffa, mi permette di chiarire un concetto che mi sta a cuore. Si è diffusa questa opinione, fra giornalisti musicali col papillon e derivati animali vari, che la mia carriera si sia conclusa con lo scioglimento degli Articolo 31. Ignorano praticamente gli ultimi 10 della mia vita. Tutti i dischi di platino, i tour, i concerti sold out, le piazze piene che ci sono state e che ci saranno ancora a giorni. E questo mi dà fastidio non solo perché cancellano tutto il lavoro che io e chi mi sta vicino ha fatto, ma perché pretendono di cancellare le emozioni di chi mi ascolta e mi segue sempre”.

Quindi non aveva bisogno della platea tv per rilanciarsi, come non ne avevano bisogno Pelù, la Carrà e Noemi. Ma a Salvatori quelle parole non sono andate giù e così tramite il suo avvocato, Armando Fergola, ha presentato denuncia. Per ora nessuna replica da parte di Ax, forse consigliato dal suo legale, ma ora toccherà al giudice stabilire se si debba andare avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.