CONDIVIDI

Caso Noventa: il ruolo di Manuela Cacco

Oltre all’omicidio della professoressa Gloria Rosboch, anche un altro caso tiene banco in questi giorni, ovvero la scomparsa di Isabella Noventa. Le indagini hanno portato all’arresto di tre persone con l’accusa di omicidio premeditato in concorso. Secondo gli inquirenti, la donna, di cui non è stato ancora trovato il corpo, sarebbe stata uccisa. I tre fermati sono: l’amico di Isabella, Freddy Sorgato, della sorella di questi, Debora Sorgato, e dell’amica tabaccaia di Isabella, Manuela Cacco.

I tre, interrogati a lungo in Questura a Padova, non hanno rilasciato una vera e propria confessione, ma alcune loro ammissioni hanno confermato le ipotesi investigative. Tra queste, la rivelazione che la donna ripresa con il piumino bianco non era Isabella ma una delle due donne fermate, nel tentativo di creare un depistaggio.

Alla base dell’omicidio, secondo la ricostruzione fatta finora, ci sarebbe un motivo passionale. Una delle due donne fermate, Manuela Cacco, era legata sentimentalmente a Freddy Sorgato, ex fidanzato di Isabella.

Ed è proprio sulla figura della Cacco che si stanno concentrando ora le indagini. La donna avrebbe infatti mentito sui reali rapporti che intercorrevano tra lei e la Noventa. La vittima aveva infatti sporto ben sei denunce contro al tabaccaia, temendo per la sua vita. “Ho paura che la molestatrice arrivi a fare cose più gravi nei miei confronti – dichiarò una volta al Commissariato -. Non so più cosa fare, mi sento seguita e perseguitata. Ho paura che la molestatrice arrivi a fare cose più gravi nei miei confronti.” Era terrorizzata. Manuela Cacco si considerava rivale in amore della Noventa.

noventa-fidanzato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.