CONDIVIDI

Infermiera abusa di un paziente

Lo avrebbe costretto ad avere un rapporto sessuale con lei mentre era in attesa di un trapianto di cuore: è la denuncia mossa da John Cantone, 60 anni, nei confronti di un’infermiera, Rachel Shaper, 33 anni, e verso l’ospedale dove la donna lavora, il Christ Medical Center di Chicago.

Secondo quanto dichiarato dall’uomo, la donna avrebbe approfittato delle sue precarie condizioni di salute e degli effetti dei sedativi per convincerlo ad avere un rapporto con lei. Ciò sarebbe avvenuto mentre si trovava ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

John ha citato in giudizio anche l’ospedale perché reo di aver assunto come infermiera una donna non in grado di tenere a freno i suoi istinti sessuali. Sembrerebbe, infatti, che non si sia trattato di un caso isolato: già altre volte la donna avrebbe tentato un simile approccio con altri pazienti, riuscendo anche a portare a termine il suo piano in alcuni casi.

Secondo il 60enne l’ospedale era a conoscenza di questi fatti, e ciò nonostante non ha preso nessun provvedimento disciplinare contro l’infermiera. Da qui la decisione di rivolgere alla struttura la richiesta di un risarcimento per lesioni e danni di natura patrimoniale e personale pari a 200 mila dollari.

John ha infatti dichiarato che la vicenda ha causato dei problemi alla sua vita coniugale e sessuale.

Rachel si difende tramite il suo avvocato sottolineando di essere sempre stata ligia ai suoi doveri di infermiera “Nessun paziente si è mai lamentato per i trattamenti di Shaper”, ha dichiarato il legale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.