Vi piacciono gli indovinelli? Vi piace farli ai bambini? La curiosità dei bambini a un certo punto inizia ad essere incalzante e gli indovinelli sono un buon metodo per mettersi alla prova, per giocare insieme e anche per divertirsi alla ricerca della soluzione giusta. Ecco qualche indovinello con la relativa soluzione.

  1. Chi si spoglia quando fa freddo (L’albero).
  2. Non son mela, non son pera, ho la forma di una sfera. Il mio succo è nutriente, è una bibita eccellente, non procuro il mal di pancia, ho la buccia e son…(l’arancia).
  3. Il colmo per un medico (essere molto paziente).
  4. Si mette in tavola, si taglia ma non si può mangiare (il mazzo di carte).
  5. Ripeti consecutivamente per due volte e a voce alta le seguenti parole: Torlo, Turlo, Terlo, Tarlo, Tirlo e subito dopo rispondere velocemente alla domanda: Come si chiama il bianco dell’uovo? (Albume).
  6. Al confine tra due fattorie un gallo fa un uovo. Il vento lo sospinge nella fattoria del vicino. Di chi è l’uovo? (Di nessuno. Il gallo non fa l’uovo).
  7. Anche se lo pianti non cresce (il chiodo).
  8. Dov’è che giovedì viene prima di mercoledì? (Nel dizionario).
  9. E’ facile da aprire ma impossibile da chiudere (l’uovo).
  10. Ha braccia e collo ma non ha mani e testa. Cos’è? (La camicia).
  11. Ha capelli biondi e con il vento ondeggia come il mare (il campo di grano).
  12. Che cosa succede se buttate una pietra nel Mar Rosso (si bagna).
  13. Sai cosa ti serve per diventare un buon sarto? (Devi avere stoffa).
  14. Perché un fenicottero solleva una gamba sola (Perché se le solleva tutte e due cade).
  15. Chi è che si tuffa senza bagnarsi? (il portiere).
  16. Non è un re ma ha una corona, non ha orologio ma le suona. Chi è? (il gallo).
  17. Ha quattro gambe ma non può camminare. Che cos’è? (il tavolo).

Canzoncine per bambini su youtube

Quante canzoncine per bambine conoscete? Molte di queste sono orecchiabili e perfette anche per fare addormentare i bambini. Se non ne conoscete, invece, su youtube potete trovarne tantissime. Molte canzoni sono anche accompagnate da mosse o gesti particolari che potete insegnare ai bambini divertendovi insieme a loro. Durante i primi anni di vita con lo sviluppo dell’apprendimento e delle facoltà cognitive i bimbi possno imparare molto anche dalle canzoni o dalle filastrocche.

Le canzoni per bambini, infatti, sono un perfetto passatempo ma sono utilissime anche per stimolare l’apprendimento. Per facilitarvi in queste operazioni potete sfruttare youtube. In questo caso vi basterà solo connettervi a internet, andare su youtube e digirare il titolo della canzone da voi scelta. Filastrocche, regoline di grammatica, sigle dei cartoni animati o i grandi classici vi aspettano per momenti di allegria, gioco e svago..

Ecco un elenco di canzoncine che potrà tornarvi utile in ogni occasione: dalle festicciole alla ninna nanna oppure quelle per imparare le regole base della grammatica.

  1. Se sei felice
  2. Ci vuole un fiore
  3. Il coccodrillo come fa
  4. Whiskey il ragnetto
  5. La canzone del pannolino
  6. Il trenino
  7. L’elefante di dondolava
  8. Il torero Camomillo
  9. Le tagliatelle di Nonna Pina
  10. Stella stellina
  11. Lo sceriffo
  12. Il valzer del moscerino
  13. Il caffè della Peppina
  14. La sveglia birichina
  15. Per un ditino nel telefono
  16. Volevo un gatto nero
  17. Cocco e Drilli
  18. Katalicammello
  19. aeiou
  20. Le consonanti
  21. Diamo i numeri
  22. C’era una volta un aggettivo
  23. Veo veo
  24. Il ballo del qua qua
  25. Mi scappa la pipì, papà
  26. Carletto
  27. Pulcino Pio
  28. Danza per la panza
  29. La bella lavanderina
  30. Nella vecchia fattoria
  31. Il leone si è addormentato

A questo punto non vi resta che dare il via alle ricerche, imparare le parole e i gesti e coinvolgere i vostri bambini con canti spensierati e divertenti che, dopo una lunga giornata di lavoro, sono perfetti anche per i più grandicelli!

Tablet per bambini: quali sono sicuri?

Se state pensando di regalare un tablet ai vostri bambini vi starete chiedendo anche quale può essere il più sicuro per loro oppure il modello più adatto per stimolare l’apprendimento e il divertimento.

Considerando il tablet non solo uno strumento di gioco ma anche uno strumento educativo è fondamentale essere sicuri di comprare quello più adatto per i propri bambini. Un primo fattore da considerare è senza dubbio che esistono tablet diversi per ogni età: prescolare, per bambini e per gli adoloscenti. Valutato ciò è bene considerare lo scopo per cui si vuole regalare un tablet ad un bambino.

Per i più piccoli ne esistono moltissimi adatti per apprendere le prime lettere dell’alfabeto, insegnare le prime parole, fare i calcoli senza dimenticare il gioco e lo sviluppo della creatività.

Ricordate inoltre che i più piccoli sono alquanto maldestri e per questo motivo è bene optare per un tablet resistente alle cadute.

Per i più grandicelli, invece, potete trovare anche dispositivi con wireless integrato che consentirà ai bambini di utilizzare il tablet in ogni momento.

Ecco una lista di tablet tra cui poter scegliere in base alle varie fasce d’età:

  1. Mio Tab Smart Kid, Kool Beneve o il Clemestation 3.0 sono tre dispositivi progettati appositamente per i più piccoli e caratterizzati da software educativi.
  2. Oregon Scientific MEEP!X2 e il Clempad 5.0 XL versione 2015 sono due tablet adatti per bambini di 5-6 anni dal design robusto e con una connessione ad internet appositamente pensata per i bambini.
  3. Il tablet Lisciani Mio Tab Family Edition Tablet 3 in 1 e il Tablet Samsung Galaxy Tab 3 Kids progettati per adulti e bambini per un uso generale da parte di tutta la famiglia.
  4. Anche il Kindle Fire HD è perfetto per grandi e piccini caratterizzato da schermo HD da 6 pollici, tascabile e con un processore tale da rendere l’avvio delle applicazioni e la visualizzazione dei giochi molto fluida.
  5. iRULU BabyPad Y1 pensato per soddisfare i bambini, veloce, resistente e anche economico.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.