CONDIVIDI

Si addormentò in treno e arrivò a Calcutta, ora è di nuovo a casa

Saroo Munshi Khan

La storia di Saroo Munshi Khan ha davvero dell’incredibile. Questo ragazzo indiano aveva solo 5 anni quando un colpo di sonno in treno gli cambiò totalmente la vita.

Era il 1986, lui e il fratellino stavano elemosinando qualche spicciolo nella stazione di Berhanpur, poi quel colpo di sonno, si appisolò su un treno in sosta e si ritrovò a Calcutta, in una città totalmente sconosciuta per lui, a 1500 km da casa.

Lì fu presto notato dalle autorità e venne affidato a un orfanotrofio. Dopo un anno fu adottato da una famiglia di origini australiane e si trasferì con i nuovi genitori a Hobbart, in Tasmania.

Col passare del tempo il desiderio di Saroo di ritrovare la sua famiglia d’origine si fa via via più forte. Scava nella sua memoria. Ricorda una stazione, una diga, un serbatoio industriale. Grazie ai social network riesce ad avere maggiori informazioni sull’India. L’aiuto decisivo viene da Google Earth: Saroo ripercorre tutte le linee ferroviarie collegate a Calcutta, successivamente restringe il campo di ricerca fino a individuare prima una struttura familiare nei pressi di un ponte, poi la sua casa.

E così, dopo ben 27 anni, Saroo è riuscito a riabbracciare la sua famiglia. Questa bellissima storia è diventata un libro: Long Way Home.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.