CONDIVIDI

I capelli , con il passare del tempo , possono perdere di volume e luminosità. Gli agenti atmosferici e l’alimentazione impattano moltissimo sul cuoio capelluto e spesso ci ritroviamo ad avere una chioma sfibrata e poco nutrita. Il punto chiave è proprio questo: nutrire il capello. Ma come possiamo fare? Esistono in commercio prodotti per rafforzare il cuoio capelluto ma anche in natura vi sono rimedi adatti ad ogni tipo di capello.

Ecco gli impacchi per capelli più efficaci e semplici da realizzare.

Impacchi per capelli sfibrati

L’elemento che aiuta i capelli sfibrati e indeboliti migliorandone la salute è la cheratina, una proteina composta da lunghe catene di amminoacidi che rappresenta il costituente principale di capelli, unghie e peli.

Per fornire il giusto nutrimento ai capelli sfibrati si possono realizzare degli impacchi fai da te utilizzando oli naturali di origine vegetale come l’olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci, l’olio di avocado, l’olio d’oliva. Altri “ingredienti” naturali ideali sono il burro di karitè, utile a integrare la componente lipidica del capello addolcendo la cute e il capello stesso; il germe di grano, ricco di sali minerali, acidi grassi, aminoacidi e vitamina B; e lo yogurt, altra fonte di proteine, minerali e di vitamina B.

Ricetta per impacco per capelli sfibrati

Provate la ricetta della nostra maschera fai da te, adatta per tutti i tipi di capelli ma soprattutto per i capelli indeboliti e sfibrati.

Impacchi per capelli grassi

I capelli grassi si sporcano più facilmente a causa di una produzione eccessiva di sebo. Si possono realizzare impacchi specifici adatti a “sgrassare” cute e capello, a base di ingredienti naturali quali l’argilla, che ha ottime proprietà purificanti e disinfettanti (è ideale anche per maschere per il viso); l’olio essenziale di timo, che ha proprietà astringenti e vasocostrittive; l’olio essenziale di rosmarino, origano e bergamotto, che hanno un’azione antimicrobica; altri oli essenziali quali l’olio essenziale di salvia, edera e anice, che stimolano il microcircolo e hanno azione astringente.

Ricetta per impacco per capelli grassi

Mescolare 1 cucchiaio di argilla con 3 cucchiai di acqua di rose e 2 gocce di olio essenziale di anice.
Stendete il composto insistendo sulla cute e lasciate in posa per 15 minuti. Risciacquate e procedete con il lavaggio dei capelli avendo cura di utilizzare uno shampoo adeguato.

Impacchi per capelli secchi

Una delle possibili cause dei capelli secchi sono i lavaggi frequenti e ravvicinati e l’utilizzo di prodotti aggressivi. Per ristabilire il corretto equilibrio del cuoio capelluto si può ricorrere a impacchi a base di olio d’oliva, olio di mandorle dolci, uovo – il cui effetto nutriente è particolarmente indicato per i capelli secchi -, semi di psillio (indicati per ristabilire la plasticità del capello).

Maschera capelli fai da te

La ricetta che vi proponiamo è indicata per tutti i tipi di capelli, soprattutto i capelli secchi, e mira a ristrutturare il cuoio capelluto stressato e danneggiato. Una valida alternativa ai prodotti spesso costosi che si possono trovare in commercio e che a volte non mantengono quello che promettono…

Ingredienti per maschera

– Olio d’oliva, 1 cucchiaino.
L’olio d’oliva possiede un elevato contenuto di grassi monoinsaturi, o acidi oleici, considerati anche per l’alimentazione dei “grassi buoni” (a differenza dei grassi di origine animale); le sue proprietà sono ristrutturanti ed emollienti.

– Olio di jojoba, 2 cucchiaini.
È un olio di origine naturale dalle proprietà nutrienti, adatto a fortificare il capello sfibrato e secco.
In alternativa è possibile utilizzare un altro olio naturale quale l’olio di mandorla o l’olio di avocado.

– Una banana, la polpa schiacciata del frutto maturo.
La polpa di frutta (come anche le fragole, i limoni, l’avocado) ha un’azione vitaminizzante ideale per i capelli secchi.

Procedimento per maschera

Mescolate in una ciotolina la polpa della banana schiacciata e l’olio d’oliva, quindi aggiungete l’olio di jojoba e miscelate il tutto.

Applicate il composto sul cuoio capelluto e sulle lunghezze dei capelli già umidi. Lasciate in posa per 10-15 minuti circa, dopodiché risciacquate con abbondante acqua tiepida e procedete con il consueto lavaggio con shampoo e balsamo.

Capelli doppie punte cause e rimedi

Le doppie punte sono quelle fastidiose biforcazioni che danno alla nostra chioma un aspetto spento. Rendono i capelli  deboli, sfibrati e rovinati
Questo problema è conosciuto con il nome di  tricoptilosi.

La sua origine è principalmente dovuta alla  mancanza di cheratina, ma anche ad altri motivi:
– eccessivo uso di phon, arricciacapelli e piastra
– utilizzo di prodotti troppo aggressivi
– colorazioni, decolorazioni e permanente
– strofinamento e traumi vari , come l’attrito dei capelli col cuscino di notte e con gli abiti durante il giorno.

Vediamo quali possono essere alcune soluzioni.

Per eliminare le doppie punte il modo più rapido è  sicuramente tagliare o spuntare i capelli.

Occorre però evitare i tagli sfilati, poichè ne aumentano la formazione.

I capelli infatti sono tagliati in verticale, non in orizzontale e questo può causarne la biforcazione.

I capelli fini e quelli lunghi sono più sensibili, richiedono dunque una maggiore cura.

A nulla serve non tagliarli: non riescono a crescere anche se si allungano dalla radice. Il capello si spezza continuamente in fondo a causa delle doppie punte.

Solo dopo averle eliminate  si può optare per una serie di accorgimenti preventivi.

Ecco alcune regole.

Usa con cautela  il phon , la piastra,  l’arricciacapelli, e  sempre dopo aver passato sulla lunghezza uno spray termo-protettore.

Presta  attenzione ai prodotti che usi per la tinta.

Utilizza una spazzola con setole naturali o un pettine  a denti larghi.

Non pettinare mai i capelli in maniera troppo energica quando sono bagnati.

Dopo lo shampoo, applica sempre sulle punte dei capelli un prodotto che le protegga (olio di jojoba o una crema ristrutturante).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.