September 7, 2015 - Flavia Pennetta in action in a women's singles fourth-round match against Samantha Stosur during the 2015 US Open at the USTA Billie Jean King National Tennis Center in Flushing, NY. (USTA/Steven Ryan)

Con il successo di Flavia Pennetta agli US Open appena disputati e vinti battendo in finale l’altra azzurra Roberta Vinci, è stato confermato lo strapotere delle donne nel tennis italiano. I numeri parlano chiaro: Quattro Fed Cup vinte (2006, 2009, 2010, 2013), due vittorie in due differenti gare dello Slam (Francesca Schiavone al Roland Garros nel 2010 e Flavia Pennetta agli US Open nel 2015) senza dimenticare il Career Grand Slam vinto nel doppio da Sara Errani e Roberta Vinci (2012-2014).

Dopo la vittoria della Pennetta a New York e l’immediato annuncio del suo ritiro, chi sarà a raccoglierne le redini? Tra le più indicate troviamo Camila Giorgi, ventitreenne di Macerata e con tutte le carte in regola per diventare la futura campionessa del nostro tennis. Negli Slam ha già raggiunto gli ottavi di finale a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013 e proprio quest’anno ha conquistato il primo titolo WTA a Hertogenbosh ed è entrata per la prima volta nelle Top30 del ranking mondiale.

Inoltre sono di buon auspicio anche i dati provenienti dalla Federazione italiana (FIT) con oltre novemila ragazze tesserate per la categoria Under 18 su una base di oltre novantamila tesserati a livello agonistico. Visti i risultati ottenuti negli ultimi anni le basi non mancano e i numeri delle giovani che si dedicano con dedizione a questo sport fanno ben sperare per un futuro ricco di sorprese e successi.

GOMITO DEL TENNISTA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.