CONDIVIDI

Ma non è tutto. Secondo uno studio dei National Institutes of Health di Fogarty (Usa) pubblicato sul Journal of Infectious Diseases  proteggono  la nostra faccia dalle contaminazioni che noi stessi procuriamo con le mani, è infatti il modo più facile per infettarsi e prendersi l’influenza.

 Si tratta di piccole toccatine,  che istintivamente facciamo,  specialmente vicino le labbra, senza nemmeno rendercene conto, dovute anche dal fatto che in inverno portiamo più spesso le mani al volto per soffiarci il naso o anche solo perché tendiamo a strofinarcelo.  I maggiori veicoli d’infezione sono i mezzi pubblici. Mettendo a confronto 249 passeggeri scelti a caso e seguiti a loro insaputa nelle metropolitane di Florianopolis (Brasile) e Washington (Usa), gli studiosi hanno verificato che si toccavano con le mani bocca, naso, occhi con un’ altissima frequenza. Per evitare problemi ci si dovrebbe lavare sempre le mani, ma non sempre è possibile.

Gli stessi ricercatori convengono sul fatto che contrastare sistematicamente un’ infezione dopo ogni viaggio in autobus o nel metrò col lavaggio delle mani è inverosimile.  Non si tratta, infatti, di lavarsi ossessivamente  ma piuttosto di ricordarsene in seguito  specialmente prima di mangiare. Quindi almeno in inverno, stagione in cui più spesso ci si tocca la faccia, quale miglior prevenzione se non quella di usare i guanti quando si frequentano luoghi pubblici.  A patto, però, di toglierli se ci stropicciamo occhi e naso o quando andiamo al bar per un cappuccino e brioche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.