CONDIVIDI

La carriera di Hugh Jackman

Bravo, affascinante, simpatico e sexy: sono queste le caratteristiche attribuite a Hugh Jackman da chi ha avuto la fortuna di incontrarlo. Divenuto noto al grande pubblico vestendo i panni di Wolverine, è un attore molto attivo anche in teatro.

Biografia

Nasce a Sindney nel 1968, ultimo di cinque figli. Vive la separazione dei genitori a soli otto anni e cresce con il padre, i fratelli e i nonni. Dopo la laurea in giornalismo alla University of Technology della sua città e il diploma in recitazione alla Western Australian Academy of Performing Arts, famosa scuola d’arte drammatica australiana, gli vengono subito offerti i primi ruoli sul piccolo schermo: l’esordio è nel telefilm Law of the Land (1993-1994), seguito dalla serie tv Correlli (1995), sul quale set conosce l’attrice Deborra-Lee Furness, che sposerà l’anno successivo. Nel 2008 viene incoronato dal settimanale People “Uomo più sexy dell’anno”.

Cinema

Il debutto al cinema avviene nel 1999 con l’inedito Paperback Hero (1999) di Anthony J. Bowman, seguito da Erskineville Kings, che lo rende noto alla critica nazionale e internazionale. Il suo nome e la sua bravura giungono a Hollywood e l’attore viene scelto per entrare nel cast di Mission Impossible 2 ma, dopo il forfait di Dougray Scott per il ruolo di Wolverine nel film X-Men (2000), accetterà di vestire i panni del mutante dalle unghie d’adamantio. Il successo tra il pubblico è enorme, ciò gli consente di recitare in quel ruolo fino alla fine della trilogia, nello spin-off X-Men le origini – Wolverine (2009), come cameo nel prequel X-Men – L’inizio (2011), in Wolverine – L’immortale (2013, sequel di X-Men le origini – Wolverine) e in X-Men – Giorni di un futuro passato (2014).

Hugh_Jackman_Wolverine

Tra gli altri, recita anche in: Qualcuno come te (2001), Codice: Swordfish, Kate & Leopold (che gli vale la candidatura ai Golden Globes come miglior attore protagonista). Nel 2004 è Van Helsing nell’omonimo film, con il quale ottiene la sua prima candidatura ai Razzie Award come peggior attore dell’anno. Nel 2006 è l’attore più presente nelle sale cinematografiche: recita in Scoop di  Woody Allen, poi in The Prestige di Christopher Nolan e ne L’albero della vita di Darren Aronofsky. Seguono Australia (2008), Il ventaglio segreto (2011), Real Steel, Prisoners (2013). Sempre nel 2013 ottiene il Golden Globes come miglior attore in un musical grazie al ruolo di Jean Valjean in Les Misérables.

Teatro

Molto attivo anche in teatro, Jackman ottiene il suo primo ruolo nel 1995: è Gaston ne La Bella e la Bestia. Entra poi nel cast di “Oklahoma!” nelle vesti di Curly, ruolo che gli vale la candidatura al Laurence Olivier Theatre Award come miglior attore in un musical. Successivamente è il protagonista di The Boy from Oz, grazie al quale vince  il Tony Award come Miglior Attore in un Musical.

Doppiaggio

Ha prestato la sua voce in film d’animazione come Giù per il tubo e Happy Feet (2006).

Vita privata

Nel 1996 sposa l’attrice Deborra-Lee Furness, di 13 anni più grande di lui. Quando scoprono di non poter avere figli, decidono di adottare due bambini: Oscar Maximilian Jackman, nel 2000, e Ava Eliot Jackman, nel 2005. Il segreto del suo matrimonio? Eccolo: “Io e mia moglie abbiamo una regola, e per rispettarla ho anche rinunciato a vari lavori: evitiamo di stare separati più di due settimane – ha rivelato l’attore a Vanity Fair – E poi cerco di sorprenderla, di fare ogni giorno qualcosa che le ricordi che la persona più importante della mia vita è lei.”

hugh oscars

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.