CONDIVIDI

Informiamoci sulla contraccezione.

Il 45% delle ragazze tra i 18 e i 26 anni  con una vita sessuale attiva non usa alcun metodo contraccettivo.

Questo il dato emerso  da un’indagine condotta da GFK Eurisko, dalla quale è nata la campagna di sensibilizzazione “La Pillola senza Pillola”.

I VARI TIPI DI CONTRACCETTIVO

ORMONALI: Ovvero quelli che impediscono l’ovulazione. Ci sono vari tipi di pillole che combinano quantità variabili di due ormoni, estrogeno e progestinico.  La loro assunzione è orale  e a cadenza quotidiana.

Attualmente però esistono anche “pillole senza pillola” cioè contraccettivi ormonali che hanno modalità di assunzione differenti. Sono più pratici, perché non vanno presi ogni giorno e più sicuri dal momento che diminuiscono il rischio di dimenticarsene.

 DI BARRIERA: parliamo di  quelli che riducono al minimo le possibilità di incontro dello spermatozoo con l’ovocita. Sono metodi che si utilizzano ”al bisogno”, primo fra tutti il preservativo.

DI DISTURBO:  creano un ambiente sfavorevole all’impianto dell’ovulo nell’endometrio. Sono sistemi intrauterini e vengono applicati dal ginecologo.

NATURALI: questi metodi si basano esclusivamente sulla rilevazione di segni che focalizzano la fase fertile della donna. Anche se sono quelli meno invasivi in assoluto, hanno  un alto grado di inefficacia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.