Avete scoperto di essere incinta e siete felicissime.

Magari ci provate da un po’ e leggere un test di gravidanza positivo fa sempre un certo effetto! Ci fa sognare, emozionare e ci lascia sempre un po’ incredule.

Cosa fare quindi una volta che si è scoperto di aver beccato la cicogna?

Io consiglio sempre di fare l’analisi della beta hcg perchè in questo modo si ha la certezza assoluta di essere entrate in gravidanza e si può ,tramite questo esame, capire quasi in maniera certa a che settimane di gestazione stiamo.

Il costo si dovrebbe aggirare tra le 15 e le 22 euro se fatto privatamente con prescrizione medica.

COSA FARE DOPO IL TEST DI GRAVIDANZA

Andate dal medico di base e fatevi prescrivere sia la Beta che l’emocromo completo.

Una volta che avrete le analisi pronte, potete prenotare la visita ostetrica tramite cup che vi indicherà la specialista più vicina alla vostra abitazione.

CONTROLLO OSTETRICO PRIME SETTIMANE

La prima visita ostetrica è molto importante : solitamente la ginecologa chiederà informazioni su di voi e sul vostro stato di salute (se avete malattie anche genetiche) e se presenterete le analisi che vi ho indicato, la dottoressa avrà sicuramente più elementi per valutare il tutto.

Nella visita è previsto un controllo ecografico o manuale per accertare che l’utero sia ben chiuso e non vi siano problemi di nessun tipo.

ll ginecologo vi prescriverà poi gli esami utili a garantire una gravidanza serena e gli eventuali farmaci o integratori che possano essere utili nel vostro caso per diminuire la probabilità di complicazioni, malformazioni o parto pre-termine.

Prescriverà inoltre gli esami per valutare

Citomegalovirus

Toxoplasmosi

Rosolia

Quando farla

Andando nello specifico, ci si chiede: quando bisognerebbe fare la prima visita ostetrica dopo il test positivo?

Solitamente, si consiglia di farla intorno alla settima/ottava settimana. Effettuare un’ecografia in precedenza, non sarebbe fattibile. Il motivo risiede nel fatto che prima risulta difficile individuare il battito fetale e altre caratteristiche del feto.

Allo stesso tempo però, è preferibile non rimandare troppo. Questo perché è importante venire a conoscenza di tutte le informazioni indispensabili riguardanti una serie di fattori, ad esempio:

  • Gli screening
  • La diagnosi prenatale

Attraverso tali componenti, i genitori hanno modo di inquadrare al meglio la situazione e conoscere lo stato di salute del bambino. Inoltre, durante la prima visita, si prescriveranno degli esami del sangue, i quali si rivelano essenziali per individuare eventuali rischi e precauzioni.

In cosa consiste

La prima visita dal ginecologo è un’emozione che non si può spiegare.

Solo i futuri genitori possono capire cosa si prova in quel preciso istante. E’ un mix di emozioni: gioia, ansie, paure, euforia e tanto altro ancora. Nel caso della mamma che porta in grembo suo figlio, bisogna aggiungere anche tutti gli sbalzi ormonali tipici della gravidanza. Ma in che cosa consiste esattamente?

Durante la visita, il ginecologo o l’ostetrica vi daranno conferma definitiva del vostro stato di salute. Talvolta, potrebbe succedere di riuscire già a sentire il battito del bambino.

Inoltre, è un incontro che vi consentirà di ricevere informazioni di un certo spessore, come ad esempio:

  • Il numero di settimane di gestazione
  • La presunta data del parto

Ma non è tutto. Il ginecologo vi potrebbe porre una serie di domande, legate anche al vostro quadro clinico e dei futuri nonni. Così facendo, potrà capire se c’è la possibilità che il futuro nascituro vada incontro a malattie ereditarie. Ovviamente, la cosa non vi deve destare preoccupazione. Sono tutti quesiti a scopo precauzionale.

E’ fondamentale anche che egli valuti eventuali malattie della gravidanza, ad esempio la preclampsia o il diabete gestazionale. Una volta analizzato lo stato di salute (ad esempio misurandovi la pressione), vi informerà riguardo il suo peso.

Infine, egli vi potrebbe dare una serie di consigli riguardo lo stile di vita da seguire. E’ importante prediligere un’alimentazione sana ed equilibrata, in modo tale da offrire al nascituro tutti i nutrienti necessari. Tra l’altro, vi dirà di non affaticarvi troppo, specialmente se siete solite ad avere una quotidianità frenetica. Nel caso in cui doveste svolgere un lavoro stressante, sarà preferibile non affaticarvi, almeno per i primi tempi.

A livello pratico, la visita ginecologica funziona così: sarete invitate a spogliarvi e ad effettuare un’ecografia via transvaginale. In alternativa, sarete sottoposte ad un pap test. Quest’ultimo consiste nella raccolta di varie cellule, situate nella cervice uterina.

Infine, avrete modo di scoprire se state aspettando due gemelli. Riguardo il sesso invece, bisognerà aspettare ancora alcune settimane.

Esami da fare

Quali sono gli esami da fare all’inizio di una gravidanza?

La mamma del bambino (e talvolta anche il padre), dovranno sottoporsi ad una serie di esami clinici, volti all’individuazione dello stato di salute. Ad esempio, il gruppo sanguigno e il fattore RH sono due elementi fondamentali, che riguardano entrambi. Grazie a tali fattori, si ha modo di intuire alcune caratteristiche del bambino.

Ecco alcuni esempi di altri test da effettuare durante la gravidanza (e che potrebbero essere ripetuti più volte):

  • L’ Emocromo
  • La curva glicemica
  • La sideremia
  • Il toxotest e il rubeotest, utili per capire se si è immuni alla toxoplasmosi e alla rosolia;
  • La concentrazione di ferro nel sangue;
  • L’urinocoltura, fondamentale per escludere possibili infezioni alle vie urinarie

Per qualsiasi altre informazione o dubbio sul parto e la gravidanza, vi basterà chiedere al ginecologo. Quest’ultimo saprà rispondere a tutte le vostre domande e fare chiarezza su alcuni aspetti che non avevate minimamente preso in considerazione.

Ovviamente, vi consigliamo di affidarvi sempre ad una persona competente ed esperta nel settore. E oltre alla professionalità, è importante che sappia approcciarsi a voi nella maniera giusta. Si tratta pur sempre di un momento delicato, che ogni donna affronta in maniera differente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.