CONDIVIDI

Gravidanza felina: l tempo di gravidanza dei gatti, che è di circa 2 mesi, va da un minimo di 56 giorni a un massimo di 69. Anche nei gatti la pancia si vede verso fine gravidanza, ma in modo più evidente rispetto ai cani.
I segnali da considerare, per chi non fosse ancora esperto o informato sono: il brusco arresto di calore, capezzoli sporgenti, appettito accentuato, vomito, addome duro, desiderio di crearsi una cuccia, desiderio di coccole, ed uso più frequente della cassetta. In prossimità del parto, l’appetito diminuisce, il respiro è accelerato, il micio è irrequieto e gratta e strappa stoffe, giornali e piante, per farsi una cuccia.

Per quanto riguarda lo svezzamento dei mici appena nati: sino alle 4 settimane il latte materno è l’alimento ideale, assicura loro i nutrienti necessari a crescere sani e vispi. Tra la quinta e la sesta settimana gli si può mettere a disposizione una quantità piccola di croccantini di qualità, così che possano iniziare ad apprezzarli mentre mamma gatta li svezzerà gradualmente sino all’ottava settimana. Per poi nutrirsi solo di cibo solido.

Gravidanza canina: riguardo ai cani, non è invece sempre semplice stabilire se una cagna è incinta, poichè l’ingrossamento addomminale è a volte addirittura invisibile. Prima di correre al veterinario, è possibile prestare attenzione ad alcuni indizi di gravidanza, come ad esempio cambiamenti di appetito (o mangiano di più, o mangiano di meno), sonnolenza, perdita di muco vaginale, capezzoli sporgenti, addome duro, tendenza a crearsi la cuccia (raspando la terra o il pavimento come per scavare). Quando la data del parto sarà vicinissima, l’appetito calerà bruscamente, il respiro diverrà più veloce e ansimante,  a livello comportamentale aumento di irrequietezza e l’urgenza di crearsi una cuccia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.