CONDIVIDI
trigliceridi dieta

QUANDO LA GLICEMIA ALTA NON È DATA DALLO ZUCCHERO

Ho la glicemia alta ma non mangio dolci!
Sono tantissime le persone che pur non essendo golosi e non presentando ereditarietà di diabete mostrano livelli di glicemia elevati.
Quando s’indaga nella loro giornata alimentare, si trovo la risposta al problema: la persona pur non assumendo dolciumi, e quindi zuccheri semplici, fa un abuso di farine raffinate e quindi di carboidrati complessi bianchi.

Un tipico esempio è mangiare quotidianamente della pasta bianca (non integrale) accompagnata magari dal pane, e a sera alternare patate o legumi (carboidrati) sempre accompagnati da pane (carboidrati).

Altro errore è trovare gli spuntini spezza-fame di mattina e pomeriggio a base di fette biscottate, grissini o cracker.

Tutte queste abitudini creano infatti picchi glicemici alti in quanto si tratta di alimenti a base di carboidrati raffinati assunti in abbondanza e più volte nell’arco della giornata.

Per correggere queste abitudini errate bisognerebbe, dunque, partire dall’uso di prodotti integrali, associati sempre a una fonte proteica e a frutta e verdura, la quale va preferita anche in forma cruda prima ancora di iniziare il pasto per tamponare eventuali picchi glicemici alti.
La glicemia alta non è data q

Quindi solo dallo zucchero semplice ma anche dall’abuso di prodotti raffinati e intervenire con l’alimentazione si può per evitare così un diabete manifesto futuro.

Note:

V’è molta poca informazione e molti stereotipi sono duri a morire.
L’abuso di zuccheri che si fa giornalmente e la condanna all’olio di palma ne sono un esempio.
Siamo circondati dallo zucchero, ingrediente nascosto o presentatoci palesemente in tanti alimenti, tuttavia causa principale di ingrassamento e di tutte le malattie moderne, come quelle infiammatorie e croniche.
Evitare gli alimenti con olio di palma per poi “non sapere” che questo viene sostituito con altri oli peggiori qualitativamente e ben più dannosi di quello di palma è un altro segno di mancanza di consapevolezza.

Consigli per perdere peso :

Se ti alleni subito dopo pranzo o nel primo pomeriggio:

lo spuntino della mattinata deve essere più consistente ad esempio panino da 60 gr con fesa o bresaola

Il pranzo deve essere leggero ad esempio pasta da 70 gr con olio e parmigianoo con 50 gr di ricotta o con sugo di carne.

Se usi l’attività fisica per dimagrire, ricorda di non mangiare oltre un’ora prima, altrimenti bloccheresti i processi di dimagrimento.
Mangia qualcosa di leggero come un frutto, o delle fette biscottate o 50 gr di pane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.