brufoli sottopelle

Riconoscere e valorizzare il ruolo dei professionisti dell’informazione quali ambasciatori della salute della pelle. Questo l’obiettivo del premio Galderma “Pelle e salute” patrocinato da UNAMSI (Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione) che, a conclusione, ha premiato quattro giornalisti italiani: Vera Martinella, Simona Cortopassi, Annalisa Manduca, e Francesca Morelli.

“Assieme alla giuria composta dagli specialisti Prof. Antonino Di Pietro e Prof. Giuseppe Micali e dai giornalisti Cinzia Testa e Franco Marchetti abbiamo deciso di premiare coloro che hanno dimostrato il loro impegno nel promuovere un’informazione chiara e corretta sulla salute e sul benessere della pelle. In questo modo intendiamo riconoscere il ruolo che i media hanno nel sensibilizzare le istituzioni e i pazienti, afferma Francesco Brancati Presidente Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione, UNAMSI. Tra gli elaborati premiati sono stati scelti non solo articoli su patologie dermatologiche ma anche aspetti di attualità quale la moda del tatuaggio che interessa una così larga parte della popolazione giovane e non solo”.

“Da oltre 20 anni, la nostra azienda, afferma Filippo Immé, Business Unit Head Prescription di Galderma Italia, è impegnata nel fornire soluzioni mediche innovative che soddisfano le esigenze dei pazienti per il trattamento delle malattie della pelle, dei capelli e delle unghie con un impegno in ricerca che conta oltre 6500 brevetti e 1850 pubblicazioni scientifiche in tutto il mondo. Molte patologie dermatologiche hanno forti implicazioni psicologiche e sociali nella vita quotidiana di chi ne è colpito e, con il nostro lavoro, cerchiamo di aiutare le persone ad avere la pelle sana e migliorare la qualità della vita e affrontare lo stigma che spesso accompagna queste patologie. Per questo motivo abbiamo deciso di indire il premio ‘Pelle e salute’ ed incentivare una corretta informazione su questo delicato tema. Un paziente adeguatamente informato e coinvolto durante il suo percorso terapeutico è più consapevole dei propri bisogni, più attento e maggiormente propenso a seguire correttamente la terapia, aumentando le percentuali di successo e di conseguenza il suo benessere”.

“Troppo spesso i problemi della pelle sono minimizzati e considerati un mero problema estetico spiega Antonino Di Pietro, direttore Scientifico dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano, in realtà un semplice rossore può nascondere una malattia. Per questo motivo è importante non sottovalutare i segnali che ci invia la nostra pelle e rivolgersi sempre al dermatologo”.

I Giornalisti vincitori del premio giornalistico “Pelle e Salute”:

Categoria 1 – Agenzie e Quotidiani
Vera Martinella, Corriere della Sera – Salute “Ricordi sulla pelle difficili da cancellare. Dossier dedicato ai tatuaggi”

Categoria 2 – Periodici e testate specializzate
Simona Cortopassi, Vero Salute – “Tatuaggi per moda o per necessità”

Categoria 3 – Radio, Tv, Web tv
Annalisa Manduca,  Rai Radio 1 Life  – “Acne”

Categoria 4 – Siti Web
Francesca Morelli, Iodonna.it  –  “Dermatiti da lavoro in aumento, ecco come proteggersi”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.