Gemma Galgani è sempre più affezionata al corteggiatore Nicola Vanvarelli, il 26 enne noto al pubblico di Uomini e Donne come Sirius.

I due si passano la bellezza di 46 anni e la frequentazione ha suscitato grandi polemiche, specialmente da Giorgio Manetti, ex storico della dama torinese.

Egli pur essendosi rifatto una vita (è attualmente fidanzato con una donna che si chiama Caterina), non ha esitato nel criticare la situazione. Infatti, in un’intervista ha fatto intendere che Gemma sta cadendo nel ridicolo, facendo la gatta morta con un giovane ragazzo.

A tal proposito, ha detto così:

 “Possibile che dopo undici anni e dodici stagioni di programma non sia ancora riuscita a trovare un uomo e sia ancora lì a fare le moine con un giovane ufficiale della Marina di 26 anni.

Ora è una donna famosa e molti corteggiatori si mostrano interessati a lei per poter vivere di luce riflessa. L’unico stupido che non è stato insieme a lei per sfruttare la sua popolarità sono stato io”.

Gemma: “Giorgio mi ha delusa profondamente”

Ovviamente, come molti di voi sanno, una parte di Gemma pensa sempre a Giorgio.

E’ già capitato in passato che Manetti lanciasse delle frecciatine nei suoi confronti e la Galgani non l’ha presa di certo bene:

 “Più che ferita, mi ha stupito e delusa profondamente. Lo stupore è determinato dal fatto che normalmente, con il passare del tempo, i ricordi belli finiscono per superare quelli brutti: il rancore, la rabbia vanno scemando per poi cancellarsi del tutto. Almeno, per me è così. Perché tanta cattiveria nei miei confronti?”

Ed ha aggiunto:

“Oltre allo stupore, c’è la delusione. Con grande dolore ho sopportato per mesi l’andirivieni di donne che sono venute per conoscerlo. Visto che non mi ha considerata allora, sarebbe coerente da parte sua non considerarmi neanche adesso”.

A questo punto ci si chiede: cosa dirà Gemma questa volta, dopo le ultime dichiarazioni di Giorgio? Staremo a vedere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.