CONDIVIDI
gelosia

gelosia

Rapporto di coppia – Cos’è la gelosia? Per capire meglio come gestire questo sentimento è innanzitutto fondamentale dargli una giusta definizione.

 Per Freud la gelosia è come il dolore, un sentimento normale. Se non lo si prova vuol dire che è un fenomeno represso e gioca un ruolo ancora maggiore nell’inconscio. Secondo noi psicologi tutti possediamo delle strategie a livello inconscio per proteggerci contro le sofferenze d’amore.

Alcune persone si chiudono in se stesse al punto tale che non vogliono più innamorarsi per paura di essere traditi.
Altre ricorrono al convincimento di avere sempre un posto privilegiato nonostante eventuali tradimenti.
Altri utilizzano strategie ancora più originali, come ad esempio spingere il partner nelle braccia di un altro o altra per scongiurare le terribili paure di essere ingannati.

Lo psicoanalista J P. Winter sostiene che la gelosia come l’amore non ha cura. Se non possiamo evitare la gelosia possiamo però evitare che essa ci annienti. La gelosia non è un segnale d’amore è un mito da sfatare. Se il partner non si mostra geloso non significa che non ama, semplicemente è sicuro di se stesso e dell’altro.

Poi ci sono le persone possessive: che vogliono controllare il comportamento del partner, con chi esce, come si veste etc. Bisogna porre un limite per preservare la propria autonomia ed indipendenza. Così come in nessun caso si può giustificare l’uso della violenza. Le persone che aggrediscono fisicamente per gelosia di solito sono molto immature, dipendenti e manipolatrici. Giustificano le loro reazioni come prova d’amore verso il partner che gli appartiene. Non hanno imparato a controllare e gestire gli impulsi, passano dalla passione alla violenza con estrema facilità e non è raro che la violenza vada in crescendo.

Ci sono poi delle differenze di genere: agli uomini costa di più riconoscere di essere gelosi ma non ne sono immuni, si infuriano e nel peggiore dei casi diventano violenti o decidono di troncare la relazione, inoltre intendono l’infedeltà come un attacco al loro orgoglio e onore maschile e vogliono sapere se ci sono stati rapporti sessuali e come sono stati entrano dunque in competizione.

Le donne invece tendono ad assumersi la colpa dell’eventuale tradimento e a salvare la relazione; utilizzano diverse strategie come cambiare immagine oppure tornare sui propri passi. Sono inoltre molto curiose nei confronti delle rivali. A volte la gelosia a piccole dosi fa bene: porta ad analizzare la relazione e a decidere se realmente soddisfacente o che cambiamenti possono apportare dei miglioramenti.

Può essere anche un segnale di amore anche se molto discutibile. Concludendo, in dosi moderate apporta un extra di passione alle relazioni sessuali un po’ spente.
Analizzare la gelosia, sapere da dove viene la paura, l’insicurezza, ed i sentimenti che si nascondono dietro aiuta a prenderne le distanze e soprattutto a sopportare meglio i momenti di crisi, ma spesso non è un’anestesia. Il nostro consiglio è parlare con il partner, capire le proprie preoccupazioni, e confrontarsi per evitare il ripetersi degli stessi eventi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.