Lieve malore per il premier Paolo Gentiloni dopo il viaggio dei giorni scorsi a Parigi. Il presidente del Consiglio si è recato al Policlinico Gemelli di Roma dove dopo una visita è emersa la necessità di un piccolo intervento di angioplastica a un vaso periferico. L’intervento a cui è stato sottoposto il premier Gentiloni è perfettamente riuscito e adesso egli sta bene ed è vigile. Secondo alcune fonti dell’esecutivo saranno però necessari alcuni giorni di ricovero prima delle dimissioni dall’ospedale romano.

Il premier Gentiloni aveva dato il via qualche giorno fa al suo tour europeo visitando per prima la Francia e incontrando il presidente Hollande. La capitale francese, infatti, è stata scelta dal capo del governo come prima tappa del tradizionale tour europeo a cui ogni neo premier a Palazzo Chigi partecipa, andando a confermare uno ormai storico asse tra il nostro paese e l’Oltralpe. Sia l’Italia che la Francia, infatti, sono impegnate a rilanciare l’Unione Europea nell’ora in cui sta vivendo di certo uno dei suoi momenti più difficili, soprattutto a causa della Brexit, con un occhio di attenzione alla crescita e al lavoro.

Al termine del colloquio con Fracois Hollande all’Eliseo, durato circa due ore, il premier ha anche teso una mano verso Mosca. In merito ai rapporti con la Russia, vista la presidenza italiana del G7, l’ex ministro degli Esteri ha dichiarato che da parte dell’Italia e della Francia ci sono tutte le più buone intenzioni di impostare sul binario giusto i rapporti con la Russia senza però prescindere dai principi leali con gli alleati e rimarcando la non disponibilità al rilancio di logiche di guerra fredda. Le parole pronunciate a Parigi sono state subito ben accolte dalla Russia.

Vista ora la necessità di un seppur lieve intervento chirurgico il tour europeo di Gentiloni potrebbe subire alcune variazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.