CONDIVIDI

Genitori iperprotettivi danneggiano i figli

L’iperprotettività dei genitori verso i figli può comportare in loro danni psicologici permanenti: ad affermarlo è uno studio condotto presso la University College London. Finora le ricerche in merito si erano concentrate sul rapporto tra genitori e figli e le relazioni future, mettendo in risalto come un legame stretto con i genitori possa favorire l’instaurazione di una relazione forte con il futuro partner. Questo studio, invece, ha analizzato un altro aspetto.

Genitori opprimenti ed effetti sui figli: lo studio

La ricerca ha seguito più di 5000 persone fin dalla loro nascita, nel 1946, e ha portato gli studiosi a constatare che i pazienti con il punteggio più alto in merito a felicità e benessere generale erano quelli che in passato non avevano avuto genitori opprimenti.

“Un controllo costante, psicologico, sui bambini – spiegano gli studiosi – può limitare la loro indipendenza e può, infine, farli sentire meno capaci di regolare il proprio comportamento in base alle situazioni.” E ciò che accade, ad esempio, quando i genitori sono soliti prendere le decisioni al posto del figlio, così facendo si favorisce la creazione di una forte dipendenza nei confronti di una o di entrambe le figure genitoriali.

Ma questa scoperta non deve portare a un atteggiamento opposto, ovvero lasciare totale libertà ai figli. Lo studio, infatti, non ha riscontrato nessuna ripercussione a livello psicologico sui bambini ai quali ogni tanto è stato vietato di uscire.

genitori iperprotettivi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.