CONDIVIDI

Gemelle Olsen: una vita di alti e bassi

Mary Kate ed Ashley Olsen sono le gemelle più famose di Hollywood. Tanti i film che le hanno viste protagoniste insieme, come Due gemelle per un papà, Due gemelle a Parigi (1998), Due gemelle in Australia (2000), Due gemelle a Londra (2001), Due gemelle a Roma (2002), Due gemelle on the road (2002) Due gemelle quasi famose (2003), Una pazza giornata a New York (2004).

Successo che ha portato con sé anche tanti risvolti negativi, come spesso accade alle giovani star. Tra le due, è stata Mary Kate ad attraversare periodi molto bui, in cui si è ritrovata a dover fare i conti con droga, disturbi alimentari e con la morte dell’amico Heath Ledger. Al suo fianco, fortunatamente, c’è sempre stata la sorella.

Mary Kate Olsen: tra infanzia infelice e droga

Nel corso di un’intervista a Marie Claire ha parlato della sua infanzia, descrivendola in maniera molto triste.

“Guardo delle mie vecchie foto e non mi sento per niente connessa ad esse. Non auguro la mia infanzia a nessuno, anche se non la rimpiango. I miei amici non mi invidiavano, anzi erano dispiaciuti per me, perché era una situazione un po’ così.”

Poi i problemi di anoressia e il dramma della droga. Nel 2004 Mary-Kate è stata ricoverata in ospedale a causa dell’anoressia, questo è quanto dichiararono i portavoce dell’attrice. Ma secondo indiscrezioni che circolarono in quei giorni, le cose non stavano propriamente così. In particolare, fu il tabloid Star ad avanzare l’ipotesi che l’attrice fosse stata ricoverata anche per la dipendenza dalla cocaina. L’ospedale presso il quale si trovava la Olsen, il Cirque Lodge, è infatti un centro specializzato in terapie intensive per combattere la dipendenza dalla cocaina. Per disintossicarsi avrebbe seguito, per volontà del padre, una terapia di trenta giorni, al costo di 30 mila dollari.

Al suo fianco c’è sempre stata la sorella Ashley: “Penso che sia davvero importante riuscire a parlarne quando qualcosa non va. Ho imparato fin da piccola che se non ne parli ti farà impazzire. Ash è il mio più grande supporto: ci aiutiamo o ci sproniamo a vicenda. Aiuta molto avere un’altra metà.”

gemelle Olsen adolescenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.