CONDIVIDI

Per curarla dobbiamo imparare a conoscerla e a difenderla da fattori che possono danneggiarla.
Dobbiamo considerare che la pelle o cute è l’organo più esteso del nostro corpo e nel suo complesso svolge le più svariate e fondamentali funzioni: rinnova continuamente le sue cellule e racchiude e protegge tutti gli organi

Essa , infatti, contribuisce a mantenere costante la temperatura del corpo tramite i meccanismi della vasodilatazione, della sudorazione e dell’isolamento termico dovuto al pannicolo dell’Ipoderma.

E’ dotata degli organi del tatto, per percepire la temperatura, il dolore, la pressione; è permeabile all’ossigeno e all’anidride carbonica.

Non dimentichiamoci che elimina le sostanze di scarto attraverso la produzione di sebo.

COME SI FA A MANTENERE BELLA LA PELLE?

La chiave per mantenere bella la pelle è garantire un ph della cute acido (ph compreso tra 4,2 e 5,6) ed assicurare un rinnovamento cellulare che possa rapidamente ricostruire le proteine di collagene ed elastina danneggiata.
La pelle è formata da tre strati che consistono in tre tipi di tessuto diverso:
epidermide, derma ed ipoderma.

pelle funzioni

EPIDERMIDE

E’ la parte più superficiale della cute e contiene e protegge il nostro corpo. Lo strato più esterno è quello corneo, costituito da cellule di forma piatta che hanno perso il nucleo. L’epidermide è composta da strati di cellule che si riproducono continuamente e che generano diversi tipi di sostanze indispensabili al nostro organismo.

Le cellule più numerose ed importanti sono i cheratinociti, ossia cellule produttrici di cheratina, il principale costituente dello strato corneo.

Il DERMA

Al di sotto dell’epidermide si trova il derma ; la membrana basale ha il compito di ancorare l’epidermide al derma e permette e regola gli scambi di sostanze nutritive e di rifiuto fra questi due tessuti. Nel derma sono presenti vari tipi di cellule, quelle più importanti sono i fibroblasti, ma vi sono anche i mastociti ed i macrofagi

IPODERMA

Ha il compito di provvedere al nutrimento e all’ossigenazione della sovrastante epidermide, attraverso i nutrienti forniti dai vasi sanguigni e linfatici che provengono dall’ipoderma

LEGGI ANCHE TUMORE BENIGNO DELLA PELLE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.