Aifi : la schiena va trattata da piccoli

L’Aifi, Associazione Italiana Fisioterapisti, in occasione della settimana della fisioterapia, ha predenato “La Schiena va a scuola: prime regole per rispettarla!”. Si tratta di un opuscolo con testi semplificati e fumetti che ha lo scopo di sensibilizzare i genitori su una fase molto delicata della vita dei propri figli, quella che coincide con l’ingresso a scuola. Questo infatti combacia con un periodo molto importante per lo sviluppo fisico dei bimbi. Per questo bisogna avere un’attenzione maggiore sullo stile di vita adottato, onde evitare problemi all’apparato muscolo-schelettrico.

Secondo l’Aifi, cinque bambini su dieci tra i 6 e i 10 anni soffrono di lombalgia. Un dato ancor più significativo se paragonato al passato.

Il numero degli alunni di scuola elementare che accusano dolori alla parte bassa della schiena è pari al doppio di quello dei loro genitori quando avevano la stessa età.

L’opuscolo è stato realizzato a fumetti per consentire una più facile comprensione dei concetti, anche per i più piccoli.

L’associazione mette in guardia anche sulla postura da adottare mentre si fanno i compiti a casa “La peggiore posizione è quella chinata in avanti. Nello stare seduti bisognerebbe mantenere le normali curvature della schiena. In particolare il sacro deve essere appoggiato allo schienale e la lordosi lombare ben mantenutala. La testa ben allineata al collo e i piedi devono essere ben appoggiati al pavimento. E’ sbagliato anche studiare sul letto o sul divano, perché si rischia di assumere posizioni scorrette.”

Mal di Schiena causato dallo zaino della scuola

Il ritorno a scuola è ormai imminente e lo si nota dagli scaffali dei supermercati, dove è stato posizionato tutto l’occorente scolastico, tra cui gli zaini. L’acquisto dello zaino non deve essere preso sottogamba. Non bisogna lasciarsi abbindolare dalle pubblicità e dalle grandi marche, ma controllare che quello comprato abbia alcune caratteristiche importanti.

Ad ogni bambino il suo zaino. I bimbi non sono tutti uguali, ci sono quelli più alti e quelli più bassi, più forti o più gracilini: lo zaino deve essere acquistato in proporzione al loro fisico, né troppo grande né troppo piccolo. Quando viene indossato, la parte inferiore deve rimanere al di sopra dei glutei, i lati non devono superare le spalle del bambino e deve aderire alla schiena.

È di fondamentale importanza che abbia lo schienale rinforzato, altrimenti il peso si accumulerebbe sul fondo, aspetto che potrebbe causare al bambino problemi di mal di schiena. Questo tipo di malessere può essere provocato anche da un eccessivo peso dello zaino, cercate quindi di non eccedere con il contenuto. Testate la pesantezza dello zaino anche da vuoto, vedrete che alcuni sono più pesanti di altri, preferite quelli più leggeri.

Se volete a tutti i costi evitare che vostro figlio si carichi un peso non indifferente sulla schiena, optate per il trolley, permetterà di trascinare lo zaino come se fosse una valigia.

Anche le bretelle rivestono un ruolo importante, meglio scegliere zaini con bretelle larghe e imbottite.

Utile anche la cintura addominale, che permette una migliore aderenza dello zaino alla colonna vertebrale, e la maniglia superiore, confortevole per consentire ai genitori un comodo trasporto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.