CONDIVIDI

I succhi di frutta in commercio fanno davvero bene? anche intesi come quelli 100% frutta,.La mia risposta è ASSOLUTAMENTE NO!

Chiariamoci, bere succhi di frutta a colazione, una volta ogni tanto, di certo non ci può far così male! Ultimamente, ho notato, però, che troppi miei pazienti ne fanno un abuso durante tutto l’arco della giornata, perchè “tanto sono SENZA ZUCCHERI AGGIUNTI!”. Non potrebbe esserci cosa più sbagliata. Vi spiego perchè attraverso 3 valide motivazioni:

1) NON CONTENGONO FIBRE. La frutta è salutare soprattutto per il suo contenuto in fibre solubili, che coaudiuvano l’azione della flora batterica intestinale e intervengono nella prenvenzione di molti tumori, come quello alla mammella e al colon. Nessun succo di frutto ne contiene (se non in % minima), fatta eccezioni per i centrifugati e i frullati.

2) SONO UN CONCENTRATO DI ZUCCHERI, hanno almeno 100g di zuccheri per un litro di prodotto (20 cucchiaini di zucchero!); sono ricchissimi di zuccheri sia per la tecnica di produzione (si preparano, di solito, a partire dal concentrato, ottenuto per evaporazione del succo), sia perchè in essi sono aggiunti succo concetrato di mela e di uva.

3) SONO PASTORIZZATI, per garantire una scadenza di circa un anno, al fine di essere commerciabile. Senza questo trattamento il succo di frutta marcisce dopo 2-4 giorni e cosa ci guadagnerebbe l’azienda? Peccato che, però, la pastorizzazione, essendo un trattamento termico, elimina alcune vitamine termolabili, come la B e la C e riduce enzimi e batteri naturalmente presenti nella frutta che sarebbero fondamentali per la nostra flora batterica.

Post Fb della Dott.ssa Nutrizionista Maria Antonietta di Lillo

Contatti : mary_dilillo@libero.it

FRULLATI, CENTRIFUGATI, ESTRATTI, SMOOTHIES E FRAPPÈ

I succhi ottenuti con un estrattore a spremitura lenta conservano, rispetto ai centrifugati, maggiori quantità di vitamine, minerali, enzimi, antiossidanti e composti antitumorali. Questi micronutrienti hanno un ruolo benefico per la nostra salute.
Hai la ritenzione idrica?
Puoi combatterla con un estratto a base di:

2 fette di ananas fresco
1/2 finocchio
1/2 cetriolo
1/2 limone
20 foglie di spinaci

 FRAPPÈ CARATTERISTICHE

Oggi proseguiamo con il frappè
Si prepara frullando della frutta, come ad esempio banane o fragole, oppure ingredienti più ghiotti come cacao, caffè o sciroppi di amarena e menta, cui vengono aggiunti del ghiaccio tritato e del latte.
Può essere presente anche dello zucchero.
Con il termine frappè si può indicare anche il frullato di gelato e latte.
Può essere arricchito anche con la panna montata.
Sicuramente il frappè risulta essere la scelta più ghiotta fra le diverse bevande di cui abbiamo parlato finora.
A me piace il frappè alla fragola, e a voi?

CENTRIFUGATO CARATTERISTICHE

Oggi proseguiamo con i #centrifugati…
I centrifugati (ottenuti dalla centrifuga), rispetto ai frullati (dal frullatore), presentano lo svantaggio di escludere le fibre della frutta e della verdura nella bevanda finale.
Però, hanno il vantaggio di rendere subito disponibile le vitamine al nostro organismo senza affaticare l’apparato digerente e sono l’alternativa migliore ai succhi di frutta confezionati e ad altre bevande zuccherate che troviamo in vendita al supermercato.
Vuoi un buon centrifugato?
Ti consiglio di non utilizzare una classica centrifuga, poiché tende a scaldare ed ossidare vitamine ed enzimi a causa della forte velocità in cui gira.
Utilizza, invece, un estrattore a freddo. Un succo estratto a freddo possiede un rilevante patrimonio nutrizionale rappresentato da vitamine, sali minerali, ENZIMI, clorofilla, antiossidanti, ecc.
Il mio #centrifugato preferito è carota, sedano, mela e zenzero: un concentrato di vitamine come betacarotene e antiossidanti estratti dallo zenzero.
E il tuo?

Oggi proseguiamo con lo #SMOOTHIE

A differenza del #frullato, lo smoothie oltre alla frutta/verdura mixata ha una base di yogurt o gelato.
Questi due ingredienti apportano non solo molte #calorie, ma danno alla bevanda una consistenza più spessa del frullato, più liquida di una purea, meno fresca rispetto ad un sorbetto.
Rispetto al milk-shake o al frappè, lo smoothie non contiene né latte né ghiaccio.
A me piace lo smoothie a base di mango e yogurt bianco magro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.