CONDIVIDI

Francesco Mariottini non ha sicuramente bisogno di presentazioni, sono sicura che tutti voi abbiate capito di chi sto parlando . Il bel ballerino biondo, concorrente della settima edizione di Amici ed entrato poi a fare parte del corpo di ballo dei professionisti nel 2010 dove, probabilmente, lo rivedremo anche in questa nuova edizione.

Il suo amore nei confronti del ballo è iniziato con la danza classica per poi passare a quella contemporanea senza mai, però, rinnegare la prima “La danza classica è senza dubbio la base di tutto, è quella che ti dà la percezione prima e  l’autocontrollo poi, di ogni più piccola parte del corpo, ti insegna come gestire ogni singolo muscolo, come dosare la forza, come riuscire a sostenerla per il tempo necessario, senza che trapeli alcuno sforzo. La danza classica è quello che per una casa sono le fondamenta” ha raccontato durante un’intervista. “Ma la tecnica da sola nella danza, secondo me, non basta, anzi credo che il puro e semplice virtuosismo sia più vicino alla ginnastica o al circo. Quando ho sperimentato lo stile neoclassico e poi il contemporaneo ho scoperto che mi piacevano molto e il motivo è che entrambi riescono, molto più della danza classica, a narrare sensazioni ed emozioni  che sono da sempre dentro all’essere umano.  Ecco, per me la ‘Danza’  è unione di capacità tecniche indiscutibili e di espressività  energia, intensità emotiva.

Un amore per la danza “tradito” con la recitazione, nella quale Francesco si è cimentato prima con il film “Sentirsidire” (regia di Giuseppe Lazzari) e poi con “Dance for life” (regia di Francesco Mazza).

Nel primo ha interpretato il ruolo di un ballerino ricco, viziato e insopportabile, per poi capire che l’importante nella vita non sono i soldi ma l’anima. Il film tratta il tema della prostituzione minorile e Francesco si è detto fiero di essersi potuto esprimere su un tema così importante.

Per quanto riguarda il secondo film, in un’intervista, ha detto di essersi innamorato subito della storia perché ricorderebbe la sua vita Mi ha intrigato molto interpretare il ruolo di Kostas, un ragazzo che ama la danza come me. Nel cast, di cui fa parte anche Massimo Ciavarro, troviamo altri vecchi volti del talent di canale 5: Serena Carassai (Amici 8), Vincenzo Mingolla e Gianluca Conversano (Amici 7). “E’ stato molto emozionante averli con me sul set. Non è vero, come pensa la gente, che siamo amici solo in Tv e poi ognuno per la sua strada. Noi siamo la prova che chi semina poi raccoglie, e che nello spettacolo c’è posto per tutti quelli che valgono.

Ora Francesco si trova negli Stati Uniti dove sta lavorando con il famoso coreografo Keith Young, conosciuto durante le riprese di “Dance for life”. “Mi è stato proposto un periodo di aggiornamento e studio su danza e musical tra New York e Los Angeles, naturalmente ho accettato. Si tratta di un’esperienza bellissima e in futuro non mi dispiacerebbe lavorare qui.”

Noi gli facciamo i nostri più cari auguri!

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.