“PERCHÉ SONO QUA
Era il 10 Dicembre 2001, mi squilla il telefono. Dall’altra parte Lorenzo Suraci, fondatore di RTL, che mi dice: “prendi la macchina e vieni qua perché c’è Claudio Cecchetto che ti vuole conoscere”.
Claudio Cecchetto!!!!!!!!!!!!!!! CLAUDIOOOO CECCHETTTTOOOOO!!!!!!
Prendo la mia SMARTINA e corro a Cologno. Entro in ufficio, stringo la mano al MITO e guardandolo negli occhi gli dico: “Claudio, voglio vendere un milione di copie”. Lui “ok, FACCIAMOLO”.
2 Maggio 2003, esce La Canzone Del Capitano che venderà più di un milione di copie.
Chi è Claudio Cecchetto?
Claudio è un amplificatore. Un uomo con la forza di mille eserciti. Claudio è un sognatore, uno che ha capito i propri limiti ma non si è fermato. Uno che ha fatto LA RIVOLUZIONE. Claudio è il pifferaio magico che ognuno di noi vorrebbe avere nel proprio paese, nella propria città. Claudio è colui che ha realizzato il mio sogno e non solo il mio. Jovanotti, Fiorello, Gerry Scotti, Max Pezzali, Fabio Volo e tantissimi altri sono i ragazzi diventati grandi con Claudio. Oggi è uscito il suo libro, IN DIRETTA, che leggerò fino all’ultima riga, all’ultimo respiro. Sono emozionato. Leggere la storia di chi ha reso possibile quello che era nascosto nel mio cassetto è come riavvolgere le mia vita di 20 anni. Vi invito a leggerlo perché l’italia HA BISOGNO dell’energia POSITIVA di quest’uomo che ha dedicato la sua vita agli altri. L’Italia ha bisogno di esempi come il suo.
Claudio grazie. Abbiamo sognato insieme, abbiamo riso. Io te ne ho combinate di tutti i colori, ti ricordi… Quante volte abbiamo litigato, un po’ di capelli bianchi te li ho fatti venire io.
Grazie per tutto quello che hai fatto per me. Potevi scegliere tra un milione di persone ma hai scelto me. Ma più di tutto grazie per essere sempre stato mio amico, quando le cose andavano bene e quando andavano male. Ho visto la festa della mia vita iniziare e finire almeno 100 volte. Ho visto casa mia piena di gente quando le danze partivano e l’ho vista vuota quando finivano. Tu ci sei sempre stato. Quando il mio telefono non squillava più arrivava puntualmente la tua telefonata: “Francy, vieni da me che ci facciamo una chiacchierata”.
GRAZIE
Anche se so che non ami molto le smancerie sentimentali, ti posso dire con assoluta certezza che TI VOGLIO BENE.
Francesco.
Anzi, come ami chiamarmi tu, Dj Francesco”

Fusi di pollo sedano e carote (ricetta light senza olio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.