Mestruazioni e menopausa cause

L’assenza di mestruazioni è il sintomo principale delle menopausa, quindi, la perdita di sangue in questa fase della vita di una donna viene considerata come un fatto anormale, un evento che deve essere sottoposto ad opportune analisi, valide per individuare le cause scatenanti.

Nella premenopausa, periodo che anticipa la menopausa vera e propria, la presenza delle mestruazioni è normale, in quanto questa fase è caratterizzata dalla progressiva riduzione della quantità di estrogeni prodotta dalle ovaie: ciò determina un’alterazione del ciclo mestruale, che risulta essere molto irregolare ma non del tutto assente.

Quando il periodo di assenza delle mestruazioni si fa più lungo, può essere un segnale dell’ingresso in menopausa, avvenimento che verrà confermato o smentito dalle analisi ormonali.

Oltre all’assenza delle mestruazioni, la menopausa si contraddistingue per la presenza di: vampate di calore, diminuzione del desiderio sessuale, sensazione di affaticamento, secchezza vaginale, dolore durante i rapporti, bisogno urgente di urinare, disturbi del sonno, sbalzi d’umore, palpitazione, aumento della sudorazione.

La presenza di perdite di sangue, come già anticipato in precedenza, deve essere considerato un campanello di allarme e necessita di un controllo medico.

La prima cosa da fare è accertarsi che tali perdite provengano realmente dalla vagina e non dal retto o dall’urina che si espelle. Una volta accertata la provenienza delle tracce ematiche, si potrà procedere con la diagnosi.

Le cause scatenanti possono essere molteplici:

  • Polipi: escrescenze, di solito benigne, che possono svilupparsi nell’utero, sulla cervice o all’interno del canale cervicale.
  • Atrofia endometriale: l’endometrio, il tessuto che riveste l’utero, può divenire molto sottile e causare sanguinamenti.
  • Iperplasia endometriale: ispessimento del rivestimento uterino causato dall’eccessiva quantità di estrogeni e da scarsi livelli di progesterone.
  • Tumore all’endometrio o altre tipologie di cancro.
  • Infezioni a carico dell’utero o delle cervice.
  • Assunzione di determinati farmaci o terapie ormonali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.