CONDIVIDI

Questa iniziativa nasce da un padre che nel marzo 2011 ha visto morire sua figlia a causa della bulimia.

Stefano Villa, il genitore in questione, è diventato Presidente dell’associazione “Mi nutro di vita” di Genova, che sponsorizza la giornata.

Di seguito troverete alcune frasi tratte da un suo discorso.

Non può, non deve capitare ad altri. La morte di mia figlia deve servire a tutte le persone e le famiglie che vivono un dramma di questo genere. Il dramma di vedere chi ami che piano piano si spegne, non ride più, non mangia o vomita. Non accetta di farsi curare e a te resta la sensazione di non aver fatto abbastanza

Ad una tragedia come la perdita di una figlia, Stefano ha saputo rispondere prontamente, cercando di sconfiggere la causa di quella prematura morte.

La bulimia gliel’ha portata via per sempre a soli diciassette anni, ora lui sta combattendo affinché nessuna famiglia debba passare l’inferno in cui lui è stato obbligato a vivere.

L’iniziativa, che si svolgerà a Milano, prevede l’ascolto di esperti nel settore e di persone che hanno vissuto esperienze di questo genere.

Noi invece, chiediamo a voi: avete mai avuto esperienze di disturbi alimentari?

Se sì scrivetecele con un commento.

Scrivete come ne siete uscite fuori, come avete fatto a vincere o se state ancora lottando per uscire da quel buco nero che è una malattia di questo genere.

Scrivete, condividete la vostra esperienza così che possa essere d’aiuto a molte altre persone.

Il web nasce per diversi scopi, quello di condividere e farsi forza a vicenda è, nella mia modesta opinione, il più importante.

 

Caterina Perilli

 

2 COMMENTI

  1. Purtroppo questi disturbi sono difficili da estirpare, bisogna essere persistenti e determinati. Questo genere di malattie ci rendono nemici di noi stessi, e a volte sembra che non sappiamo contro chi stiamo lottando.
    Ti auguro il meglio, ti auguro di venirne fuori il prima possibile e di realizzare tutto quello che vuoi per te <3

  2. sono una donna affetta da dca,sono passata dalla bulimia al bed e nonostante 3 anni di terapia e tanti soldi spesi nn riesco a venirne fuori …ma ci sto provando con le unghie e con i denti anche cercando una struttura che mi ricoveri senza badare al fatto che ho 44 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.