CONDIVIDI

Filastrocche per bambini

In attesa del prossimo carnevale, i bambini possono divertirsi tra i dolci e gli scherzetti di Halloween. Questa festa importata è ormai diventata un appuntamento fisso per grandi e piccini. Se state pensando di organizzare una festicciola a tema, sarebbe carino appendere qua e là qualche filastrocca sulle streghe, regine indiscusse delle maschere, evergreen dei travestimenti “horror”. Che sia in stile Maleficent o vecchia e rugosa, le streghe non possono mancare.

Ecco a voi qualche filastrocca.

Filastocche di Halloween

“E le streghe ballano la danza per i maghi con un filtro magico per spaventare i draghi. Gira, gira il mestolo. Tira su il coperchio. Fuoco, fuoco notte e dì. Le streghe fan così: svuotano i barili bevendo a più non posso. Quando si ubriacano finiscono nel fosso. Gira, gira il mestolo. Tira su il coperchio. Fuoco, fuoco notte e dì. Le streghe fan così. Due zampe di topo, una coda di serpente, quattro pipistrelli, un ragno senza un dente. Questo filtro magico è ancora più potente.”

“Halloween Halloween stregato, coi tuoi fantasmi dal passato, con le tue streghe impertinenti ed i tuoi mostri stravaganti. In questa notte di paura, fantasmagorica avventura, facciamo festa mascherati, mangiamo dolci prelibati!” (Jolanda Restano)

“Danzan le streghe sotto la luna. La loro danza porta fortuna. Danzan le streghe nella notte scura, non bisogna avere paura. Danzan le streghe quando hanno voglia, intorno a loro non si muove una foglia. Non si ode neppure un rumore. Danzan le streghe per ore e ore. Danzan le streghe intorno alla fiamma. La loro danza sembra un diagramma. Nasconde in fondo un segreto profondo. La loro danza è l’arcano del mondo. Danzan le streghe come invasate, a loro a volte si uniscon le fate. I maghi si uniscono a volte a loro. Danzan le streghe e cantano in coro. Danzan le streghe con grande ardore. La verità è nel loro cuore. Perché delle streghe questa è l’arte: unir ciò che si vede e la sua controparte.”

“Ghiga e Ghega sono maghe, son megere con le rughe o, la gente dice, streghe. Fanno gesti, pappe grigie, purghe, gemiti e magie, piogge gelide o roghi, velenosi sughi ed aghi: basta solo che le paghi.”

filastrocche streghe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.