La fidanzata lo lascia: lui la violenta e taglia la gola all'amica
La fidanzata lo lascia: lui la violenta e taglia la gola all'amica

Siamo a Brooklyn, quartiere di New York, nella notte tra sabato e domenica: non è – purtroppo – il trailer di un film, ma una storia vera. Un uomo di 40 anni, viene lasciato dalla fidanzata e lui decide di vendicarsi, attuando un piano macabro e violento.

Tutto inizia, quando la donna si reca – insieme all’amica – a casa del fidanzato, Ruslan Baimov, per comunicare che la loro storia, non poteva andare avanti. Pochi attimi dopo, che le due donne erano andate via, l’uomo decide di raggiungerle a casa loro, entrando direttamente dalla finestra ed iniziando a compiere atti di terrore e violenza, per cinque ore consecutive a danno dell’ex fidanzata, figlia ed amica.

Quando l’amica, ha visto l’uomo entrare dalla finestra, ha cercato di chiamare subito la polizia. Lui, distrugge il telefono, la afferra e la accoltella alla gola. Passa poi all’ex fidanzata, gettandola di forza sul divano, afferrandola alla gola, dicendole: “figlia di puttana, ti ucciderò. Ti amo. No, ti ucciderò.Non voglio ucciderti perché ti amo”.

A quel punto, lui le ha strappato i vestiti di dosso e ha abusato di lei, diventando ancora più violento. Tutto questo, davanti agli occhi della figlia di lei, di 11 anni.

Dopo ore interminabili di violenza, lui va via: finalmente, la donna, riesce a chiamare i soccorsi. L’amica adesso è ricoverata, ma dichiarata in condizione di morte celebrale.

Lui è stato arrestato, con l’accusa di tentato omicidio e stupro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.