Quest’anno, le donne davanti e dietro la macchina da presa sono le protagoniste assolute del cinema francese ed il Festival Rendez-Vous 2017, giunto alla sua VII edizione, vuole rendere omaggio a loro attraverso vari appuntamenti in programma dal 5 al 9 aprile a Roma, per poi spostarsi a Firenze, Bologna, Napoli, Milano, Palermo e Torino concludendosi il 7 maggio.

A Roma saranno 4 le sedi messe a disposizione: la Casa del Cinema, Villa Medici, il cinema Fiamma e l’Institut Français Centre Saint-Louis.

Il Festival Rendez-Vous 2017 presenterà 37 film, con 6 focus, anteprime, incontri speciali e dibattiti.

Non mancherà il regista Louis Garrel che presenterà uno speciale focus a lui dedicato.

A dispetto di quanto avviene in altri Paesi europei ed in America, la Francia registra un boom di donne, attrici protagoniste ma anche registe: rispetto all’America, che nel 2016 ha registrato uno scarso 7% di registe donne, secondo uno studio del CNC il 22% dei film francesi usciti in sala tra il 2011 ed il 2015 è stato realizzato o co-realizzato da donne, con un aumento del 71% in relazione al numero delle registe francesi.

Questo fenomeno che interessa gli ultimi 6 anni è stato definito dalla stampa statunitense una Nuovelle Vague al femminile.

 

Registe francesi in Italia

Alcune delle registe francesi protagoniste del Festival Rendez-Vous 2017 saranno al centro di approfondimenti e discussioni sui loro lavori a Roma e nelle altre città italiane.

Si tratta di Mia Hansen-Love regista di L’Avenir – Le cose che verranno, premiato da un Orso d’argento a Berlino, Rebecca Zlotowski regista di Planetarium che presenterà a Roma e poi a Bologna, Justine Triet che ha diretto Victoria con protagonista Virginie Efra, la quale interpreta il ruolo di una donna avvocato penalista impegnata con un ex marito in procinto di pubblicare un romanzo sui loro segreti, due figli difficili da gestire ed un cliente accusato di aver ucciso la fidanzata.

 

Festival Rendez-Vous 2017: Catherine Deneuve, Diane Kruger e Clotilde Courau, star d’eccezione

Il primo appuntamento, fissato per il 5 aprile al Cinema Fiamma, spetta a Quello che so di lei (Sage femme) di Martin Provost con protagoniste Catherine Deneuve e Catherine Frot, rispettivamente una donna egoista e capricciosa ed un’ostetrica che dà tutta se stessa in un reparto maternità che rischia di chiudere. Questo film particolarmente atteso uscirà nelle sale italiane l’11 maggio.

Il 6 aprile, lo stesso Cinema Fiamma trasmetterà L’Avenir – Le cose che verranno diretto da Mia Hansen-Løve che narra la caduta e la rinascita di una professoressa di filosofia abbandonata dal marito (una splendida Isabelle Huppert).

Lo stesso giorno, verrà proiettato nello stesso cinema il film Planetarium (uscita prevista: 13 aprile) per la regia di Rebecca Zlotowski che dirige le sensuali Natalie Portman e Lily-Rose Depp: nel film. interpretano due sorelle medium in una Parigi anni Trenta in cui un produttore cinematografico tenterà di immortalare su pellicola i fantasmi da loro evocati.

Sono due, in particolare, le special guest star del Festival Rendez-Vous 2017: Diane Kruger e Clotilde Courau.

La carismatica Diane Kruger è protagonista di tre film: il road movie drammatico Sky diretto da Fabienne Berthaud, Les Adieux à la reine diretto da Benout Jacquot (in cui interpreta Maria Antonietta) ed il thriller psicologico Maryland di Alice Winocour.  

La versatile Clotilde Courau è la star protagonista di Le ciel attendra diretto da Marie-Castille Mention-Schaar incentrato sull’indottrinamento delle adolescenti da parte di gruppi fondamentalisti organizzati sul web, L’Ombre des femmes di Philippe Garrell e la commedia sentimentale Tous les soleils.

 

Registi che raccontano le donne

Oltre alla grande presenza nel Festival Rendez-Vous 2017 di registe donne e grandi star francesi, non sono pochi i registi uomini che hanno scelto le donne come protagoniste dei loro film, in contesti difficili, misteriosi o politici, non certo leggeri.

Olivier Assayas ha diretto e presenterà anche a Roma Personal Shopper, che narra una storia di fantasmi nel mondo della moda: la protagonista è l’attrice Kristen Stewart (Maureen) che per mantenersi si occupa di una celebrità a Parigi in attesa di mettersi nuovamente in contatto con lo spirito di suo fratello gemello.

Chez Nous – A casa nostra diretto da Lucas Belvaux  racconta la storia di Pauline (interpretata da Emilie Duquenne), un’infermiera in perenne affanno, occupata da pazienti domiciliari, figli piccoli, un padre anziano ex militante comunista che verrà ingaggiata dal partito di estrema destra: il film porta sul grande schermo il Front National e le sue strategie populiste, verrà proiettato l’8 aprile al Cinema Fiamma ed uscirà nelle sale italiane il 27 aprile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.