CONDIVIDI

La provincia di Ferrara è sconvolta da un nuovo duplice omicidio. La scoperta è avvenuta da parte di un giovane di 16 anni che, rientrato a casa dopo pranzo nella giornata di ieri martedì 10 gennaio, ha scoperto i corpi senza vita dei genitori. Le vittime sono Salvatore Vincenzi di 59 anni e la moglie Nunzia di Gianni di 45 anni titolari del ristorante La Greppia di San Giuseppe di Comacchio.

Secondo le prime ricostruzioni i corpi delle vittime sarebbero stati trovati in due punti diversi dell’abitazione: quello dell’uomo a terra nel garage e quello della donna nella cucina. Entrambi i cadaveri presentavano segni di aggressione sul capo che era anche avvolto da buste di plastica. Proprio il fatto che i due corpi siano stati trovati in due punti diversi dell’abitazione sita in via Fronte Primo Tronco 100/A a Pontelangorino (FE) lascia supporre che siano stati uccisi in due momenti diversi ma sempre dalla stessa persona. Le ipotesi che vanno per la maggiore al momento parlano di duplice omicidio commesso da una persona che conosceva l’abitazione della famiglia Vincelli dato che non vi sono segni di effrazione o forzature alle porte di ingresso e non mancano soldi, nonostante in casa ve ne fossero, proprio per il lavoro svolto da entrambi. 

Per ora nessuna ipotesi è esclusa ma quasi con certezza si tratterebbe di duplice omicidio a causa delle lesioni che i due hanno soprattutto sul capo. A trovare i coniugi Vincelli è stato il figlio 16enne, che ha allertato i vicini e poi i Carabinieri. Oltre al 16enne la coppia aveva un altro figlio più grande che vive e studia a Torino. Nel pomeriggio di ieri i carabinieri hanno ascoltato amici e conoscenti del figlio minore che nella stessa giornata non era andato a scuola, la sera precedente aveva dormito da un amico e poi dopo aver pranzato in sua compagnia era tornato a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.