Fecondazione eterologa: informazioni

Si tratta di un argomento molto discusso in questo periodo, ma non tutti hanno una conoscenza chiara e approfondita della fecondazione eterologa. Cos’è? Come avviene? Quali sono stati i provvedimenti introdotti di recente? Cosa cambia rispetto alla precedente legge? In questo articolo cercheremo di dare risposte esaustive a questi quesiti.

A differenza della fecondazione omologa, in cui seme e ovulo provengono dalla stessa coppia, in quella eterologa si ricorre a un donatore esterno di ovuli o spermatozoi nei casi di infertilità assoluta.

In Italia tale pratica era regolamentata dalla legge 40 del 2004, che di fatto ne proibiva la messa in pratica. La sentenza della Corte Costituzionale avvenuta lo scorso aprile ha definito incostituzionale tale divieto. Da qui l’esigenza di introdurre una nuova regolamentazione in merito.

Il vuoto legislativo, in seguito alla scelta del Governo di affidare al Parlamento le decisioni sull’eterologa, è stato colmato da un accordo delle Regioni: la Conferenza delle Regioni e delle Province ha infatti approvato un documento per uniformare in tutta Italia le procedure della fecondazione eterologa.

Fecondazione eterologa secondo l’esperto

“Un impegno di grande valore politico ed etico – ha dichiarato Sergio Chiamparino, presidente della Conferenza – Su questa materia in Parlamento c’è sempre stata difficoltà ad intervenire, a legiferare. Dopo questo passaggio, all’unanimità non c’è nessuno ostacolo di natura tecnica, politica ed etica.”

“Le Regioni hanno deciso all’unanimità di andare avanti con le linee guida, affinché l’eterologa diventi una realtà e si colmi il vuoto legislativo”, il commento del Governatore del Veneto, Luca Zaia.

Ma il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha sottolineato la necessità di introdurre una nuova legge “La legge del parlamento è necessaria per dare una copertura economica alle regioni che in questa fase andranno un po’ a random”.

Secondo il ministro, c’è anche un altro aspetto che necessita di essere regolamentato, ovvero “l’istituzione del registro nazionale dei donatori che ci permetta la tracciabilità dei gameti e soprattutto la certezza che uno stesso donatore non faccia più di un tot di donazioni da cui possa nascere un numero imprecisato di bambini.”

Fecondazione eterologa costi

La Conferenza ha fissato anche il ticket da applicare per la fecondazione eterologa: tra i 400 e i 600 euro. Ma in alcune regioni continuerà ad essere gratuita, come in Emilia Romagna.

Ma cosa prevede il documento approvato dalle regioni? Vediamolo nel dettaglio:

  • che la fecondazione eterologa sia gratuita o sottoposta al pagamento di un ticket;
  • le donne riceventi non devono avere più di 43 anni, cioè in età potenzialmente fertile;
  • tra donatori e riceventi ci deve essere una “ragionevole compatibilità”: “Non è possibile per i pazienti scegliere particolari caratteristiche fenotipiche del donatore, al fine di evitare illegittime selezioni eugenetiche”;
  • per i donatori e le donatrici si prevede un limite massimo di 10 nati per ciascuno o ciascuna.
  • La donatrice dovrà avere tra i 20 e i 35 anni e il donatore tra i 18 e i 40;
  • Devono essere condotti precisi test ed esami clinici per i donatori e deve essere istituito un apposito registro;
  • Donatore e donatrice resteranno anonimi.

Sono diverse le associazioni che si sono espresse contro questi paletti, in particolare sui limiti di età. Il documento prevede infatti la copertura dell’eterologa da parte del Sistema sanitario nazionale fino ai 43 anni.

“Questo limite è incostituzionale perché discrimina in base alla gravità dello stato di infertilità e all’età, anche alla luce del fatto che la legge madre, tra i requisiti, prevede un’età potenzialmente fertile, non indicando quella definitiva, in considerazione del fatto che vi è differenza tra donna e donna. La discriminazione effettuata è insomma gravissima”, ha dichiarato l’avvocato Filomena Gallo, docente di Legislazione ed etica nelle biotecnologie in campo umano dell’università di Teramo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.