CONDIVIDI

Mangiare insetti fa bene, parola della Fao. Se anche l’idea può essere qualcosa di lontanissimo dalla nostra cultura, pare proprio che dovremmo farla nostra.

Insetti contengono proteine

Mangiare insetti è quello che si può definire una soluzione alla crisi globale ed è proprio  il  progetto Proteinsect che sta cercando di superare gli ostacoli per permetterne l’utilizzo nella produzione di mangimi animali

La Fao consiglia di mangiare più insetti che altro perché molti di essi sono ricchi di proteine, fibre, vitamine e minerali; allevarli richiede meno territorio e meno cibo rispetto ai bovini, ovini, suini che tra l’altro emettono un quantitativo enorme di gas ad effetto serra.

Il fatto è che  nei paesi occidentali questo tipo di alimento prende piede difficilmente

In Europa vi sono dei limiti a questo perchè la stessa UE  proibisce di inserire proteine derivate da insetti nel mangime animale, con l’eccezione di mangime destinato a pesci, crostacei e molluschi.

La ricerca però sta cercando di superare i limiti legislativi proprio con il progetto “Proteinsect” (“Enabling the exploitation of insects as a sustainable source of protein for animal feed and human nutrition”)

La ricerca suddetta ha evidenziato come gli insetti siano sempre di più riconosciuti un’eccellente alternativa proteica da usare nel mangime animale. Per non parlare del fatto che  l’allevamento degli insetti è facilissimo e velocissimo perchè vi è  su un’ampia gamma di materiali di rifiuti organici, che riduce  fino al 60 per cento la quantità complessiva di rifiuti creata nel processo. I rifiuti rimanenti possono anche essere riciclati come fertilizzanti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.