CONDIVIDI

.

La concezione poliamorosa delle relazioni sentimentali rifiuta il fatto che l’esclusività sessuale e relazionale sia condizione indispensabile per relazioni affettive profonde, impegnate e a lungo termine.

Nelle relazioni poliamorose tutti i partner coinvolti sono consapevoli, dunque onestà,  trasparenza e comunicazione aperta sono alla base dei rapporti, non esistono dunque ‘relazioni clandestine’.

Questo tipo di esperienza ancora sconosciuta nel nostro Paese in America si sta diffondendo a macchia d’olio e le famiglie poliamorose sono sempre di più. Si tratta di persone che vivono relazioni sentimentali sotto lo stesso tetto con più persone ( solitamente invece di 2 si è in 3), condividendo il quotidiano tutti insieme, tranne la sfera sessuale che si vive separatamente. Queste persone si sentono libere, felici, innamorate senza la costrizione le gelosie e tutti i problemi che comportano le relazioni monogane.

poliamore

20 COMMENTI

  1. Ogni persona fa quel cazzo che gli pare anche a 4 basta che siano tutti maggiorenni, e consapevoli, il resto sono chiacchiere.

  2. a vincé che bello sì con due uomini ahahahahahah sempre preferibile un rapporto onesto e sincero, anche a 3, che fingere una relazione monogama con l'amante ben nascosto/a.

  3. Anzitutto, ammetto che nella mia vita (durata ad oggi circa 23 anni) non ho mai avuto nessuna esperienza sentimentale o sessuale (cioè sono single da sempre e non ho mai avtuo nemmeno dei flirt), quindi non parlo per esperienza. Ho però riflettuto più volte sulla questione e mi sono fatto un’ opinione, che non ho preoblemi a mettere in discussione, se volete.
    Credo che la monogamia a cui tengono quasi tutte le coppie sia dovuta alla tradizione. Penso cioè che le persone siano perlopiù monogame solo perchè sono nate in una società in cui è opinione comune che la fedeltà fra partner consista nel non avere altre relazioni.
    Dunque mi chiedo: che male c’ è ad amare più persone? L’ amore non lo comandi; io non ho mai avuto relazioni, ma mi sono innamorato seriamente (solo due volte, entrambe non ricambiato) e ho avuto un sacco di infatuazioni minori ma comunque importanti. Mettiamo che sto con Gina e un giorno conosco Franca e mi piace. A quel punto, con una relazione monogama, o resto con Gina -ma intanto ho il tarlo di Franca- o lascio Gina, facendola dispiscere e perdendola, per andare con Franca. Allora dico: perchè non posso avere delle relazioni con entrambe? Tanto se stai con Gina prima o poi una Franca che ti fa innamorare la conoscerai, e non solo una Franca, ma anche una Paola, una Laura e -chissà- un Pietro (eheh). Allo stesso modo, se la mia fidanzata Gina si infatua di Gianni, beh, piuttosto che costringerla a dover scegliere, che lo frequentasse pure e ci facesse anche sesso, almeno si chiarisce le idee. Tanto se sceglie fra i due, anche se sceglie me so che Gianni le piace lo stesso.
    La monogamia mi sembra un po’ una prigione.
    Comunque non dico che essere monogami sia sbagliato, dico solo che due persone dovrebbero scegliere la monogamia solo se ne sono convinte, non come se fosse l’ unica scelta disponibile in quanto unica scelta che va d’ accordo con la tradizione. Le tradizioni spesso sono primitive e ci sono vari esempi di tradizioni -a mio avviso- dannose, come il credere ad una religione non per scelta ma solo perché si è nati in uno stato in cui essa è la più diffusa.

    • Ah Matteo, forse proprio perchè hai “solo” 23 anni cogli più di chi ormai si è fatto mettere i paraocchi possa. Se poi consideri che il ventaglio delle esperienze umane preveda Gine e Franche che risuonano in parti così diverse della tua mente, da non avere quasi interferenza reciproca… insomma iscriviti al gruppo poliamore Italia su Facebook e ti si aprirà un mondo che la maggior parte dei commentatori sopra non conoscerà mai. “Pillola rossa o pillola blu ?” 😉

    • Sembra strano, ma a promuovere il poliamore sembra sia stata proprio la Bibbia con il suo vecchio Testamento. In effetti i vari Giacobbe, Giosuè, Abramo ed altri è risaputo che avevano più mogli, quindi questa filosofia di pèoliamore era anche benedetta da Dio. Tuttavia però era solo prerogativa e beneficio dei soli uomini, quindi un concetto del tutto maschilista; Che bella epoca doveva essere….Però se poi pensiamo al risvolto della medaglia, sai che rottura di…..quando tutte le mogli in comune accordo si schierano e inveivano contro il malcapitato marito che commetteva qualcosa che a loro dire non era reputato giusto? Non una nemica in quel momento ma diverse….Di positivo restava solo quel momento in cui si poteva diversificare nella scelta amatoria di una di loro o se si era nella capacità di poterle avere tutte contemporaneamente.

  4. Beh, "è" una cosa bella: centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo vivono così, a volte purtroppo costrette alla clandestinità, o perlomeno non certo riconosciute ed approvate socialmente. E poi, che "la sfera sessuale che si viva separatamente" non è per nulla necessario né necessariamente vero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.