In Italia è arrivato un nuovo tipo di trattamento estetico, chiamato face taping.

Si tratta di una procedura che ha come obiettivo quello di tonificare e distendere i tessuti del viso. Attraverso l’utilizzo di appositi cerotti, si crea un vero e proprio meccanismo di drenaggio.

Il face taping è nato in Russia, per merito della dot.ssa Larisa Vitvinova ed in un certo senso richiama la tecnica del kinesio taping (originaria del Giappone). Ovviamente, in forma più evoluta e che non riguarda più soltanto il corpo ma anche il viso, per dei risultati davvero impeccabili.

Si prevede che nel giro dei prossimi mesi possa spopolare sempre di più in Italia, in particolar modo sui social network. Infatti, già tantissime influencers mostrano nelle loro stories i vari trattamenti di bellezza che svolgono con frequenza.

Tra i più gettonati in assoluto c’è l’applicazione di fasce e nastri adesivi su gambe e braccia, con lo scopo di rimuovere tutte le adiposità. Pertanto, non ci stupirebbe che si arrivi a pubblicizzare simili procedure inerenti però al viso.

Face taping cos’è

Secondo quanto riportato da alcuni magazine, il face taping rappresenta un vero e proprio allenamento per la nostra cute.

Infatti, come molti di voi già sanno, sul viso e sul collo ci sono almeno una settantina di muscoli. Se allenati nella giusta maniera, si ha la possibilità di rendere il proprio volto un ottimo biglietto da visita.

Ovviamente, il face taping dev’essere svolto in maniera corretta. Pertanto, sarà necessario affidarsi a dei centri estetici esperti nel settore, altrimenti si rischia di andare incontro a delle complicazioni o comunque di non ottenere i risultati sperati.

Face taping come funziona

Come vi abbiamo detto poco fa, il face taping garantisce un drenaggio e una distensione totale dei muscoli del viso.

In questo modo, si riesce a rendere i tessuti della pelle meno tesi ma più tonici. Di conseguenza, il volto appare molto più giovanile. Tenete a mente che ci sono alcune zone del viso che tendono ad invecchiare con più facilità e velocità. Basti pensare al contorno occhi e al collo.

Grazie al face taping, si va a ridurre quel senso di “flaccidità” dell’epidermide. Allo stesso tempo, si favorisce la formazione di collagene, in modo tale che si contrastino diversi inestetismi e cedimenti dovuti all’avanzare dell’età.

Face taping quanto costa

A questo punto ci si chiede: dov’è possibile effettuare una seduta di face taping e quanto costa?

Per chi non lo sapesse, in Italia ci sono già dei centri appositi per effettuare tale procedura. A differenza di altri paesi, noi lo abbiamo già introdotto e basta dare uno sguardo sul web per scoprire tutte le sedi.

In merito ai costi del face taping, essi possono subire alcune piccole variazioni, in base al trattamento specifico selezionato dal cliente. Tuttavia, in media si parla di 50 euro per ogni seduta e si consiglia di farne un paio a settimana, in modo tale che risultino maggiormente efficaci.

Una volta ottenuti i primi sostanziali cambiamenti, si passa a delle sedute dette di “mantenimento”. Ciò significa che sarà sufficiente sottoporsi a una ogni due settimane circa.

Diverse persone lo stanno testando e si trovano benissimo. In linea di massima, il face taping si può considerare una specie di filler, soltanto che qui non è previsto alcun tipo di puntura. Infine, l’ultima domanda che sorge spontanea è: a che età si consiglia di effettuare una seduta di face taping?

Non è un trattamento invasivo, pertanto non ci sono conseguenze per le pelli più giovani. Allo stesso tempo però, risulta essere maggiormente indicato per tutti coloro che hanno più di 35 anni, così da prevenire la formazione precoce di rughe sul viso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.