Metabolismo lento: sintomi, cause e rimedi

La velocità del metabolismo dipende da molteplici fattori, tra questi vi è l’età. Nei bambini, infatti, esso tende ad essere molto veloce e rimane così fino a trent’anni, per poi iniziare a rallentare e frenare ancora dopo i sessant’anni.

Gli altri elementi che incidono sulla velocità sono:

  • Stile di vita: la scarsa attività fisica diminuisce la richiesta dell’organismo di consumare energia.
  • Sesso: nell’uomo il metabolismo è più veloce rispetto a quello della donna, per via della maggiore massa muscolare.
  • Gravidanza e allattamento: durante la gestazione aumenta col passare dei mesi, velocità che si mantiene alta anche nel periodo dell’allattamento.
  • Menopausa: la riduzione della produzione degli ormoni tiroidei rallenta il metabolismo.
  • Alimentazione scorretta: mangiare molto e male, come spesso accade quando si è sotto stress, incide negativamente sul metabolismo.
  • Anoressia e bulimia: l’introduzione di poche calorie compromette il regolare funzionamento delle funzioni necessarie alla sopravvivenza dell’organismo, e tra queste vi è il metabolismo.

Il metabolismo lento porta con sé dei sintomi, tutti facilmente individuabili. Tra questi troviamo: tendenza ad ingrassare e difficoltà nell’eliminazione dei chili di troppo; senso di fatica; pressione bassa; maggiore sensibilità al freddo; sudorazione eccessiva; intestino pigro, con conseguente comparsa di stitichezza, gonfiore, dolori addominali e pelvici; pelle e capelli secchi.

Se soffrite di metabolismo lento, non disperate! Esistono infatti numerosi rimedi utili ad aumentare la sua velocità. Il tè verde è un valido alleato contro il metabolismo lento in quanto aiuta a perdere peso. Anche il ginseng può risultare utile in questo ambito, grazie al suo potere energizzante che incide positivamente su stanchezza e pressione bassa.

Ma l’arma più potente a nostra disposizione è l’alimentazione. Esistono infatti alcuni cibi in grado di accelerare il metabolismo, primi tra tutti quelli a base di proteine. Cercate quindi di favorire il consumo di questi e ridurre quello dei carboidrati.

È stato inoltre dimostrato che fare piccoli spuntini durante la giornata, ad esempio a metà mattina e a metà pomeriggio, tende ad accelerare il metabolismo, in quanto innesca maggiormente il processo digestivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.