CONDIVIDI

Estate:Come preparaci al meglio per l’arrivo della stagione calda?

Con l’arrivo del caldo il nostro metabolismo rallenta, per la diminuita necessità di produrre calore con la digestione degli alimenti, ed è per questo che sentiamo meno appetito. Se però mangiassimo come prima, avremmo più difficoltà ad utilizzare il cibo a scopo energetico e ciò che abbiamo mangiato in eccesso verrebbe trasformato in grasso.
Inoltre, per effetto della vasodilatazione, con il caldo aumenta il fenomeno della ritenzione idrica.

Come fronteggiare il tutto?Consiglio innanzitutto di assumere cibi freschi perché contengono meno sale e zuccheri di quelli processati dall’industria.

Prepariamo insalatone fresche con frutta, variando ogni giorno i colori (conferiti dagli antiossidanti, molecole che ci aiutano a contrastare lo stress ossidativo prodotto dal sole). La verdura e la frutta sono ricche d’acqua e quindi ci idratano; sono inoltre un’importante fonte di potassio che ha un effetto drenante, opposto a quello del sodio; contengono fibra, che migliora le funzioni digestive e riduce l’assorbimento degli zuccheri; hanno un basso introito calorico, a fronte di un elevato potere saziante.

Consiglio di abbinare alle insalate del riso venere o dell’orzo integrale, per il loro effetto drenante, al posto del pane, più salato e con un indice glicemico maggiore. Possiamo anche aggiungere delle proteine animali, come il tonno o i gamberetti, oppure quelle vegetali dei legumi e della frutta secca, in modo da creare dei piatti unici e leggeri.

Aumentiamo l’idratazione con l’ausilio di bevande drenanti come il tè verde o le centrifughe a base di frutta e verdura. Limitiamo gli alimenti ricchi in sodio come gli affettati e i formaggi, il pane e la pizza, i cibi in scatola, le salse e i dadi da brodo. Utilizziamo poco sale, rigorosamente integrale, e sostituiamolo saltuariamente con il gomasio, beneficiando in tal modo anche dei semi di sesamo che sono una miniera di calcio per il nostro organismo.

Consiglio inoltre di mangiare prevalentemente nella prima parte della giornata e fare una cena molto frugale e non in tarda serata.

Approfittiamo infine del sole di queste lunghe giornate primaverili per muoverci di più e passeggiamo tutti i giorni per almeno trenta minuti a ritmo sostenuto.

Post Facebook della dott.ssa Paola Meo Nutrizionista

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.