CONDIVIDI

Secondo un questionario di religione di un liceo classico di Perugia, tra le “colpe” principali di cui un uomo si può macchiare c’è anche l’omosessualità, messa alla pari con l’omicio, la truffa, l’ abuso di minore, e reati molto più gravi.

E’ quanto riferisce il circolo Omphalos Perugia, attraverso il proprio ufficio stampa, allegando anche uno dei test che un docente di religione dell’ istituto superiore Mariotti, ha somministrato ai ragazzi delle proprie classi.

“Attribuisci un voto da 0 a 10, in ordine di gravità sulle principali colpe di cui ci si può macchiare”, questa è l intestazione del compito affidato dal professore ad i suoi alunni.

L’associazione Omphalos Arcigay Arcilesbica di Perugia annuncia di avere presentato una denuncia all’ufficio nazionale Antidiscriminazioni del Ministero per le Pari opportunità. L’associazione in questione  richiede  “con forza anche l’intervento della Regione Umbria” sottolinea, il co-presidente Emidio Albertini “Vogliamo denunciare quanto accaduto”, “che in una scuola pubblica si propinino simili esercitazioni, con evidente impatto nella sfera psico-emotiva degli alunni è veramente sbalorditivo”.

E’ un ex alunno, Gay dichiarato, a prenderele difese del professore in questione “È un bravo professore, non è omofobo. È stato soltanto ingenuo. L’unica mancanza professionale è stata quella di non avere dato spiegazioni in merito al questionario e al concetto di colpa”. Anche l’anno scorso lo stesso docente lo aveva somministrato alla classe. “Si tratta di una scheda non scritta da lui, ma redatta anni fa da uno studioso. Ebbe su di me un impatto forte dal punto di vista emotivo e mi sentii offeso e discriminato”.

8 COMMENTI

  1. Questa notizia non fa altro che perpetrare minime informazioni e forse neanche ben interpretate. Magari l'insegnante ha voluto "testare" la moralità dei propri alunni e le proprie idee riguardo ad alcuni temi che possono toccare o scioccare. Niente di così grave. Attualmente l'omosessualità, a causa dell'ignoranza e dell'omofobia, è considerata da molti una deficienza e un problema per la società… Fare un questionario inserendo l'omosessualità tra le cose POSSIBILMENTE (essendo soggettivo) gravi è del tutto normale, anzi, a mio pare abbastanza intelligente dal punto di vista analitico, soprattutto in un liceo, non stiamo parlando delle medie o delle elementari o di bambini all'asilo. Si nota infatti anche AIDS, metodi contraccettivi, non andare a messa, abusi, etc. quindi gravità, stereotipi ed estremismi volutamente messi

  2. NON VEDO NIENTE DI STRANO IN QUESTO QUESTIONARIO! Perché? E’ stato somministrato durante l’ora di religione. Non si può chiedere che l’ora di religione non sia omofoba e bigotta, fa parte della sua stessa natura! Io non sono d’accordo con l’insegnamento della religione a scuola, ma dal momento che qualcuno decidesse di seguire il corso non può lamentarsi se dovesse ricevere una porcheria del genere

  3. Bisogna stare attenti alle notizie così appariscenti. Non sappiamo infatti nulla del suddetto professore, e non sappiamo quale fosse lo scopo del questionario. Infatti, io la vedo così, dare un questinario così scioccante potrebbe servire, al professore, per spiegare che la gravità da attribuire all’essere gay (ad esempio, la cosa trattata sul questionario più scioccante, è 0, cioè, non è una colpa. NOn sappiamo come è stato consegnato, e non sappiamo quale sono state le conclusioni, o le spiegazioni del professore. Il fatto che un suo alunno, gay dichiarato, lo difenda è simbolico del fatto che l’articolo è stato scritto per risaltare, non per informare. Attenzione ai siti come questo. Molta attenzione.

    • Questa mattina, a prima pagina (Radio 3), un’altra insegnante (non di religione) nella stessa scuola, collega del professore in questione, ha chiarito che il questionario e’ stato presentato agli studenti come un’indagine svolta parecchi anni fa, che veniva riproposta *invariata* per verificare come fosse cambiata, nei decenni, la percezione della gravita’ (ed eventualmente della stessa negativita’) di un comportamento. Nessuna meraviglia che nessuno studente se ne sia adontato.

      Insomma, una notizia gonfiata, cioe’ una non-notizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.