CONDIVIDI
Epistassi

In termine medico , si definisce epistassi, ma più semplicemente si chiama sangue dal naso, un fenomeno del quale si può soffrire a tutte le età anche se è più frequente nell’infanzia e nell’adolescenza per la predisposizione che i più giovani possono avere a questo tipo di disturbo.

Normalmente è causato da una predisposizione individuale, associata ad una maggiore vulnerabilità delle vie aeree superiori e alla facilità che si può avere nel contrarre raffreddori e sinusiti, anche di natura allergica.

Chi soffre di disturbi nasali può avere le mucose sicuramente più delicate e presentare più sottili le pareti interne del naso. Tutto questo porta ad una maggiore facilità nella rottura dei piccoli vasi che portano il sangue al setto e alle mucose nasali, provocando l’epistassi.

Altra causa comune è quella della vasodilatazione, con conseguente congestione, che può essere provocata sia da starnuti e dal soffio del naso frequenti, come dal calore.

E’ normale quindi che bambini sofferenti di epistassi manifestino questo disturbo molto più frequentemente in estate. In adolescenza invece all’ origine della vasodilatazione c’è il fattore ormonale, che al femminile si traduce in episodi possibilmente più frequenti in occasione del ciclo mestruale.

Meno frequenti, se non provocati da qualche trauma, le epistassi negli adulti. Nella maggioranza dei casi indicano fenomeni di ipertensione nascosta, più frequente dopo i 50 anni mentre meno frequenti sono i disturbi nella coagulazione del sangue.

Ma come si cura questo disturbo? Il rimedio più facile è il ghiaccio, buono per fermare le piccole emorragie. Il resto possono farlo le comuni pomate anticoagulanti che si trovano normalmente in farmacia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.